SEGNI: PARTITO UNICO ATTORNO A BERLUSCONI? CI ANDREBBERO SOLO NANI E BALLERINE

Allegati

01/giu/2004 19.26.14 Ufficio stampa Partito dei liberaldemocratici Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

SEGNI: PARTITO UNICO ATTORNO A BERLUSCONI?

CI ANDREBBERO SOLO NANI E BALLERINE

 

 

“Formigoni rilancia l’idea del partito unico. Ma il problema del centrodestra è il partito azienda e il rapporto con la Lega, non la concorrenza tra i partiti. Il centrodestra è fallito perché antepone gli interessi della Finivest e quelli dell’informazione e viene fuori la Gasparri.. Perché identifica la crisi della giustizia, con il processo a Previti, perché il partito azienda non può produrre classe dirigente. E soprattutto perché non ha un’anima, come Formigoni sa bene anche se fa finta di non accorgersene.” Questo il commento del segretario del Patto liberaldemocratici, Mario Segni, in merito all’intervista di Roberto Formigoni su Avvenire di oggi.

“Forza Italia lancia un solo messaggio: arricchitevi tutti, niente più leggi, niente più regole. E’ ben diverso dal liberalismo di De Gasperi e Sturzo, una politica fatta per migliorare la persona umana. La crisi del centrodestra si risolve  ritrovando i valori, - ribadisce Segni - non come un partito unico. E poiché la Casa delle libertà è ormai militarizzata, noi del Patto incominciamo da fuori.”

 

 

Roma, 1° giugno 2004 

Ufficio stampa Patto

 Katya Camponeschi

Tel.06/6786240

Cell. 3475539583
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl