ECOLOGISTI :Commissione inchiesta referendum

01/gen/2008 06.00.00 Ecologisti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

commissione inchiesta sul referendum
Referendum e nucleare :apriamo una commissione d'inchiesta!!!!!!

Recentemente alcuni leader di rilievo hanno aperto al nucleare e la valutazione non può non essere che positiva  anche se  in ritardo di 20 anni. Perchè la classe politica pur riconoscendo l'importanza di dotare il nostro paese di energia prodotta in casa ed evitare terze dipendenze , solo oggi si accorge dell'importanza e degli effetti di tale scelta sul sistema paese!!! In sordina sempre con contraddizioni che sono tipiche dell'italiana cultura , stiamo investendo nel nucleare in Francia, in Romania , insomma ovunque ma non nel nostro paese. Anzi per essere chiari si è chiusa da poco l'azione legale prodotta dal Comune di Caorso contro lo Stato Italiano per danni dovuti al mancato sviluppo e altri milioni di euro sono stati sborsati..........!!! Perchè i nostri leader nazionali solo ora si accorgono dell'importanza del nucleare , forse perchè sondaggi alla mano , oggi, il nucleare non è più così avverso al popolino. Perchè la sinistra ha permesso ad un movimento politico in tutti questi anni , di bloccare lo sviluppo del nostro paese .Ricordo che una parte della sinistra illuminata e non faziosa negli anni del referendum sul nucleare, si è battuta fino all'ultimo per evitare lo scempio di una scelta faziosa cavalcata da politicanti per privilegi personali. Perchè ancora oggi dobbiamo abbattere l'inquinamento di co2 ricorrerendo a false soluzioni  quando la soluzione era alla porta. Il nostro paese negli anni '80 era tra i fondatori dell'Euratom , era tra i primi per conoscenza e know how , e nel giro di pochi anni è stato abbindolato e superato dai francesi , e a questi signori abbiamo e continuiamo a pagare proficuamente la nostra scelta scellerata. Perchè coloro che sono stati i promotori del referendum , arrivati all'Enel hanno poi accettato di importare energia prodotta col nucleare.........  C'è qualcosa che non va , milioni di miliardi di euro sono stati gettati al vento , le nostre imprese pagano lo scotto con bollette più care di tutti gli altri paesi , ed una perdità di competività costante . Se questo paese avesse coscienza e memoria oggi coloro che sono stati i leader faziosi di una scelta nefasta dovrebbero pagare tale dabbenaggine. La vera lobby non è stata quella del nucleare , ma quella di un movimento che ha tradito il nostro paese prima promuovendo un referendum contro il nucleare per poi accettare che l'energia , prodotta per assurdo proprio con il nucleare, venisse tranquillamente importata dalla Francia senza batter ciglio . Allora mi chiedo , chi ha pagato e sponsorizzato in quegli anni il movimento verde , la campagna contro il nucleare era ovunque , sui giornali , sulle televisioni, sui cartelloni pubblicitari etc.etc. , non sarebbe ora di fare chiarezza ed aprire una commissione di inchiesta che indaghi su tali episodi che hanno condizionato e penalizzato il nostro paese ..........!!!!!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl