le radici di forza italia in un diario del 1944 !!

18/set/2002 01.48.01 Luigi Sedita Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
Norman Lewis, giovane ufficiale inglese assegnato al Comando Alleato in Napoli, nel ’44 , pensò bene di tenere un diario della sua insolita - e gratificante sul piano umano - esperienza napoletana; diario che fu pubblicato con gran ritorno di popolarità e gradimento, con il titolo “Napoli’44”(si trova, ora, tra “gli Adelphi”). Ebbene, la pagina del “6 settembre” narra:
…”Con la nostra benedizione si sono costituiti qualcosa come sessantacinque partiti politici, i quali parteciperanno alla furiosa rissa che prevedibilmente si scatenerà quando verranno indette le elezioni. Oltre a questi, esistono molti movimenti non riconosciuti che aspirano a restituire alla nazione la sua grandezza. In gran parte sono farneticanti, come i separatisti di Lattarullo, che vogliono vestire la gente con tuniche romane, istituire un minimo legale di dieci figli per famiglia, reintrodurre sotto questa o quella forma la servitù della gleba .
Alcuni vengono considerati più risoluti e sinistri, e tra essi quello su cui dovevo indagare, che si chiama “Forza Italia!” e si sospetta di simpatie neofasciste.
I miei contatti a Benevento lo liquidano con disprezzo come l’ennesimo, fanatico movimento di destra appoggiato dai proprietari terrieri e dalla mafia rurale, in questo caso capeggiata da un latifondista suonato che sostiene di essere la reincarnazione di Garibaldi.”.

da http://www.geocities.com/marina_salvadore/nuova_pagina_58.htm
 
 

----
Prendi GRATIS l'email universale che... risparmia: clicca qui

Sponsor:
Ti è capitato di cercare un libro e non riuscire a trovarlo?
E' attivo il servizio TrovaLibri di Airbook.it

Clicca qui

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl