Da verità nasce verità

18/feb/2010 21.01.11 COMUNICATION Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Oggi, il Premier, Silvio Berlusconi ha detto << CHI COMMETTE REATI NON DEVE PARTECIPARE ALLA VITA POLITICA E QUINDI NON ESSERE ISCRITTO A PARTITI

>>. Giustissimo, solo che dovete per primi dare l'esempio, e non professar parola per poi escludervi.  Volete forse limitare l'accesso ai partiti esludendo chi ha

commesso reati, forse sarebbe meglio contare gli onesti che si fa molto, anzi moltissimo prima. In Italia  4 italiani su 1  versa il contributo fiscale dovuto, ossia in

percentuale circa il 27% non paga le tasse, perchè non controllate?   Signor presidente del consiglio, chi le rivolge la domanda è un semplice cittadino italiano, mi

chiamo Enzo Pollio 04/12/1976, e vivo nel comune di Massa Lubrense, vorrei farle una domanda, << Secondo lei, chi fa politica non commette mai reati ? - sapendo

che il termine reato indica qualsiasi azione illegale riconosciuta dai codici di giurisprudenza conosciuti, e che dunque viola la legge in tutti i sensi, forse sarebbe

troppo dire che quasi nessuno dunque non potrebbe essere iscritto a partiti? >>. Grazie .

 

POLLIO ENZO

Società e Letteratura

Comune di Massa Lubrense, via pigna 61/A, 80064, Napoli .

e-mail : pollio.enzo1976@hotmail.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl