I volontari di Scientology all'opera per ripulire i parchi di Jesi.

Nuovo appuntamento nella città di Jesi a favore delle aree verdi con i volontari all'opera che questa settimana hanno ripulito la zona di Portavalle, Campo Boario, Della Granita e Giardini Pubblici.

18/mar/2010 12.25.05 "Amici di L. Ron Hubbard" Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nuovo appuntamento nella città di Jesi a favore delle aree verdi con i volontari all'opera che questa settimana hanno ripulito la zona di Portavalle, Campo Boario, Della Granita e Giardini Pubblici.

 

 

CAMPAGNA: “CITTA’ PULITA CON I VOLONTARI AMICI DI L. RON HUBBARD”
 
 
 
                                                                                                                                    
I VOLONTARI ALL’OPERA PER RIPULIRE I PARCHI  DI JESI
 
 
 
 
Altro appuntamento nella città di Jesi a favore delle aree verdi con volontari dell’Associazione “Amici di L. Ron Hubbard”. Domenica 14 marzo, alle ore 9:00 numerosi ed  armati di guanti, sacchi e pinze saranno presenti per una pulizia straordinaria al parco di Portavalle, Campo Boario  della Granita e giardini pubblici di Jesi.
 
L’iniziativa proposta vuole sensibilizzare le persone ad essere più partecipi nel mantenere la città pulita e ad avere più educazione nel vivere in società; per questo i volontari mettono a disposizione lo 071 668424 invitando le persone a segnalare quelle aree in degrado che possono essere ripulite.
 
Il filosofo L. Ron Hubbard nelle sue opere, fa spesso appello al buon senso delle persone, invitandole a rispettarsi a vicenda e a collaborare.
Dato che il nostro benessere è legato alle azioni degli altri, diventa vitale promuovere i benefici di una buona condotta. “Rispettare e proteggere il proprio ambiente” questo è uno dei messaggi che i volontari vogliono diffondere nella società.
 
Nelle bellissime citta’ marchigiane con l’arrivo della bella stagione, si ha una maggiore affluenza nei parchi, e a volte, l’educazione e la cura per l’ambiente non e’ prioritaria nella moltitudine di persone che frequentano quelle zone. Durante gli interventi - bottiglie di vetro rotte ed abbandonate, siringhe, lattine, materiale plastico e cartacce - saranno l’obiettivo dei volontari. Questi rifiuti, anche se non abbandonati intenzionalmente, possono rappresentare un rischio sopratutto per i bambini che giocando liberamente possono ferirsi accidentalmente.
 
Nel portare avanti queste iniziative i volontari hanno adottato uno slogan che si può adattare a chiunque: “Si può fare qualcosa a riguardo”.
 
 Infatti durante gli interventi i volontari hanno osservato un naturale senso di aiuto, da parte di adulti e bambini, verso il problema del degrado ambientale.
 
Queste attività sono molto apprezzate dai cittadini che credono nel rispetto degli spazi comuni e sono orgogliosi di vivere in un ambiente pulito, accogliente e ordinato.
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl