A Pordenone per chi è nero il caffè costa di più, il disgusto di Smiroldo

09/apr/2010 17.36.45 Italia dei Diritti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Questa e-mail ti giunge perchè sei iscritto alla newsletter:

Movimento Nazionale

http://www.italymedia.it/italiadeidiritti

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Musica, viaggi, sport, borsa, amicizie, economia, oroscopo, sexy, news, lavoro, divertimento, aggiornamenti. Centinaia di newsletters gratuite, ti aspettano su http://www.mailextra.com

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

COMUNICATO STAMPA



A Pordenone per chi è nero il caffè costa di più, il disgusto di Smiroldo



Il responsabile per il Friuli Venezia Giulia dell'Italia dei Diritti: "Comportamenti da condannare e correggere immediatamente"



Roma, 9 aprile 2010 - Inaudito episodio di razzismo a Spilimbergo, in provincia di Pordenone, dove il giorno di Pasqua la titolare di un bar, una cinese di 20 anni, dopo aver chiesto ad un cliente originario del Bukina Faso, 1 euro per un caffè invece dei soliti 90 centesimi, di fronte alle vibranti proteste dell'uomo ha risposto: "Sei nero, paghi il caffè un euro". A questo punto l'operaio di colore si è rivolto ai carabinieri, davanti ai quali la barista ha ammesso le sue colpe asserendo però che tale escamotage le fosse stato consigliato dai clienti italiani.



"Questo è un gravissimo caso di razzismo sociale", dice amareggiato Luigino Smiroldo, responsabile per il Friuli Venezia Giulia dell'Italia dei Diritti, intervenuto a commentare la vicenda. "Infatti - spiega il rappresentante del movimento extraparlamentare che fa riferimento ad Antonello De Pierro -, è verissimo che in queste zone c'è un atteggiamento razzista verso le persone di colore, ma solo per quelle provenienti dall'Africa, e non già verso gli afroamericani che qui abbondano, considerata la presenza di una base militare statunitense in provincia di Pordenone, a pochi chilometri dal bar incriminato". È proprio su questo aspetto che scatta la provocazione di Smiroldo contro il dilagante malcostume sociale degli italiani e di altre etnie della regione nei riguardi degli immigrati africani: "Siccome ci sono partiti che soffiano sul fuoco della xenofobia mi chiedo perché non mettano un gazebo davanti la base militare Usa con l'invito ad usare il sapone dopo aver toccato !

un extracomunitario, così come accaduto poco tempo fa in un altro comune italiano. In fondo anche gli americani sono extracomunitari. La verità è che un pover'uomo, un disagiato o un disoccupato viene discriminato più per il suo status sociale che non per il colore della sua pelle. In entrambi i casi sono comportamenti da condannare e correggere immediatamente".



Ufficio Stampa Italia dei Diritti

Addetti Stampa

Silvestro Bellobono - Daniele Cardarelli

Capo Ufficio Stampa

Fabio Bucciarelli

Via Virginia Agnelli, 89 - 00151 Roma

Tel. 06-97606564; cell. 347-7463784

e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it







°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

www.mailextra.com - CENTINAIA DI NEWSLETTER GRATUITE!

LA NEWSLETTER IN EVIDENZA DI OGGI:

IFNEWSLETTER

IF: il portale medio-orientale!!

Per iscriversi alla newsletter descritta clicca qui: http://www.mailextra.com/newsletter.asp?ID=1445

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Per cancellarsi dal servizio di newsletter clicca qui:

http://www.mailextra.com/elimina.asp?ID=11836



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl