Grazie <<forza Italia>>!

12/feb/2005 03.17.43 Giovanna Nigris Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Spiace che a volte ciò che si narra di vero possa troppo spesso destare malintesi, sino a vedere stravolgere il complessivo senso del ragionamento. Ciò fa prendere lo spunto, per potere allontanarsi da quello che è il reale problema, ovvero da quello che viene generato o degenerato dalla giustizia finta, che ho constatato che abbiamo in Italia, dall’egoismo e dal sadismo sempre più dilagante, camuffati da falso perbenismo.

 

Vorrei qui ribadire che non mi sono ammalata da sola di tubercolosi, ma mi sono ammalata proprio a causa di valutazioni incoerenti e superficiali di comodo. La mia rovina è partita proprio da lì, lasciandomi lavorare da impiegata amministrativa in ospedale in ambiente contaminato per circa tre anni, senza neppure i più elementari mezzi di protezione, come nel complesso ho provato nel mio sito internet: www.mobbing-sisu.it ed è ammesso dalla stessa amministrazione dell’ospedale, sebbene con contraddittorietà.

 

Troppe sono le PORCHERIE che vengono nascoste alla gente che, ignara, offre ancora fiducia a certi individui furbescamente presentati come persone oneste e che talvolta persino trovano la faccia tosta di fare intendere di essere persone con qualità superiori e bene intenzionate, sino ad arrivare col tempo a farsi eleggere alla guida del nostro amato Bel Paese. Quello che mi tiene in vita è il fatto di credere ancora nel popolo italiano, forse a torto o forse a ragione, questo non lo so, il tempo ce lo dirà.

 

Quello che posso ribadire e denunziare è il fatto che i peggiori criminali, da quello che mi viene fatto ancora provare, sono da ritenere coloro che si spacciano per persone oneste e riescono ad occupare immeritatamente posti di prestigio o di comando, esclusivamente per il proprio losco tornaconto. Questa è la maggiore disgrazia che persone insospettabili possono fare capitare in silenzio, persino arrivando ad uccidere lentamente chiunque, per nascondere nefandezze politiche e non, senza che mai nessuno ne sappia nulla, <<eccetto gli amici di cordata>>. Ho conosciuto tante “facce d’angelo” che tutti credono persone di un certo valore, mentre in realtà non augurerei neppure al peggior nemico mio (neanche un domani, ai miei carnefici attuali) di capitare in eguali mani!! Se si leggesse in faccia a tutti loro quello che mi hanno dimostrato avere nel cuore, penso che a confronto, il peggior mostro sarebbe da vedere come una stella di Hollywood!

 

Dopo tutto quello che di criminale mi è stato causato, oggi sono privata anche del mio diritto di avere il referto della visita collegiale alla quale ho scelto di essere sottoposta, dopo istanza che ho presentato, per conoscere il grado del peggioramento delle mie condizioni di salute. Dall’agosto scorso, data della visita, sono passati sei mesi ed ancora la dottoressa Maria Agresta che sembrerebbe prima lavorasse in Assessorato alla Sanità, oggi presidente della Commissione Medica di Verifica del Ministero dell’Economia e delle Finanze di via Zuretti a Milano, inspiegabilmente si ostina, senza darmi alcuna spiegazione logica e/o razionale, a non volermi rilasciare copia del relativo referto-verbale, lasciandolo -  come mi dicono i suoi collaboratori -  sopra la propria scrivania .  Grazie governo italiano! mi fai subire anche questo nuova ignominia, verosimilmente approfittando del fatto che nessuno saprà mai niente ed altri, come succede da anni, per il mio caso, faranno ancora finta di non sapere nulla!! 

 

Berlusconi tra le sue promesse elettorali che si possono ricordare “fumogene” aveva anche detto che complessivamente avrebbe migliorato l’Italia con la sua <<Forza Italia>>. Viene da sorridere solo al pensarci, senza neppure ricordare la faccia che fa quando sorride: io vengo uccisa lentamente e lui non fa nulla e fa finta di non sapere nulla? Sarebbe questa la “forza Italia”?  Tutte le ignominie che ho subito e vengono nascoste per anni e lui non fa nulla! Questa sua inerzia non sarà per caso dovuta anche al fatto che l’attuale Assessore alla Sanità, DOTT. CARLO BORSANI,  poiché era ancora lui il responsabile della Sanità della Lombardia anche negli ultimi anni della precedente legislatura del centro sinistra? si creerebbe dei problemi, se si sapesse che già allora fece finta di non sapere nulla di quello che era accaduto ai miei danni in ospedale, eppure lui già allora espletava il suo mandato in qualità di primo responsabile del Settore Sanità della Lombardia? 

 

In riferimento all’appello che accoratamente faccio ancora con una Petizione ed esposta nel mio sito internet: www.mobbing-sisu.it  aggiungo che, a coloro che sanno ben riflettere, visitando detto sito,  non può sfuggire nulla della vicenda criminale alla quale vengo ancora sottoposta e le relative conseguenze. Non sfuggirà neppure che da anni vi è in corso una rappresaglia vendicativa per motivi politici contro di me, anche dopo che sono stata ridotta disabile sul posto di lavoro in ospedale a Milano. Questo sospetto che dipenda dal fatto che io sono ritenuta colpevole di non essere stata come una pecora che subisce e avrei avuto la sfrontatezza di dire quello che succede in un paese che ancora viene ritenuto democratico, mentre per ora abbiamo soltanto una semi-democrazia?  Non ho mai capito se vi è anche eccitazione diabolica nell’esercizio di una politica arrogante e criminale che mi viene fatta subire, come non ho neppure capito quanti sarebbero i personaggi politici implicati nel marciume e quanti sono i loro complici che non fanno parte del mondo della politica.

 

Sospetto comunque che qualcuno tira le fila con maggiore accanimento contro di me, plagiando e manipolando il tutto per continuare a nascondere tutti i fatti criminali che riguardano il mio caso. In buona sostanza, mi si vuole costringere anche dopo che ho subito reati penali e la relativa distruzione della mia salute, a rimanere persino in preda alla più profonda indignazione e disperazione, fino alla fine dei miei giorni. SU QUESTO, ALLA CARA E PER ORA AMATA FORZA ITALIA E SUO SEGUITO NON POSSO CHE DIRE: NO GRAZIE!  NON CI STO!!! Giovanna Nigris

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl