COMUNICATO STAMPA

Un importante sentenza del Giudice di Pace di Roma (n. 48380/2004, notificata in questi giorni alle parti) riconosce i diritti degli utenti telefonici condannando Wind Telecomunicazioni s.p.a. non soltanto a risarcire il danno da attivazione di servizi non richiesti, ma anche quelli derivanti dalla continuata fatturazione e dalla intempestiva emissione di note credito.

Allegati

17/feb/2005 21.08.50 CEDICU-ONLUS Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


                               


    COMUNICATO STAMPA



Un’importante sentenza del Giudice di Pace di Roma (n. 48380/2004, notificata in questi giorni alle parti) riconosce i diritti degli utenti telefonici condannando Wind Telecomunicazioni s.p.a. non soltanto a risarcire il danno da attivazione di servizi non richiesti, ma anche quelli derivanti dalla continuata fatturazione e dalla intempestiva emissione di note credito.

Lo stesso Giudice ha anche condannato Wind al pagamento di Euro 700,00 quale danno provocato all’utente per il disagio arrecatogli dalla perdita di tempo trascorso nel tentativo di contattare il call center 155 della società telefonica per la disattivazione dei servizi non richiesti.

“E’ un importante vittoria dei consumatori ed utenti” – commenta l’avv. Elisa Mattei, legale del Ce.di.C.U. - Centro difesa consumatori e utenti “che finalmente vedono,  riconoscersi, sulla scia della precedente giurisprudenza del Giudice di Pace,  il diritto ad essere risarciti del danno per il disagio subito a causa dell’inadeguatezza del sistema dei call center  a risolvere tempestivamente i disservizi sorti con le  compagnie telefoniche.” 

“E’ un importante conferma dell’efficacia dell’istituzione del Giudice di Pace”, - continua l’avv. Mattei – “organo di giustizia territorialmente più vicino al cittadino-consumatore a fronte del dilatorio ed obbligatorio sistema del tentativo di conciliazione tra utenti e società telefoniche dinanzi al Comitato Regionale delle Comunicazioni, presente soltanto nei capoluoghi di regione (quando attivato)”.



Roma lì, 17 febbraio 2005                                                        avv. Elisa Mattei



Per ulteriori informazioni:

Ce. Di. C.U. – Onlus

Sede Nazionale

Via Padova, 44

00161 Roma 

Tel. 3498712574 

Fax 1782255441

E-mail: cedicu@libero.it 


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl