No alla discriminazione razziale nelle adozioni, Soldà con la Cassazione

29/apr/2010 15.32.54 Italia dei Diritti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Questa e-mail ti giunge perchè sei iscritto alla newsletter:
Movimento Nazionale
http://www.italymedia.it/italiadeidiritti
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Musica, viaggi, sport, borsa, amicizie, economia, oroscopo, sexy, news, lavoro, divertimento, aggiornamenti. Centinaia di newsletters gratuite, ti aspettano su http://www.mailextra.com
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
COMUNICATO STAMPA

No alla discriminazione razziale nelle adozioni, Soldà con la Cassazione

Il vicepresidente dell'Italia dei Diritti: "Ai genitori che adottano ricordo che come la natura anche le adozioni possono portare in dono bambini con peculiarità somatiche casuali"

Roma, 29 aprile 2010 - "Questa posizione della Cassazione pone una seria riflessione etica e sociale sulla quale tutti siamo chiamati a un assunzione di responsabilità. Le adozioni hanno lo scopo precipuo di dare una famiglia, una casa e un futuro di benessere a bambini che hanno il diritto di crescere in condizioni migliori. Per questo rimango perplesso quando, invece, alcuni adulti intelligenti e maturi che ambiscono al ruolo di genitori pretendono di scegliere il figlio da adottare, nella vana e immorale ricerca di una sorta di razza ariana". Il vicepresidente dell'Italia dei Diritti, Roberto Soldà, si pronuncia favorevolmente sul parere espresso di recente dalla Procura Generale presso la Corte di Cassazione, sollecitata da un esposto dell'associazione Amici dei bambini, in cui si dichiara contraria alla discriminazione razziale nelle adozioni internazionali dei minori, richieste da coppie italiane, a seguito del decreto con il quale il tribunale dei minorenni di Catani!
a nel 2009 aveva concesso un'adozione a una coppia di coniugi che non voleva bambini neri o di etnia non europea.

Riferendosi alla decisione sul merito che, a breve, dovrà essere presa dalle Sezioni Unite Civili della Suprema Corte al fine di stabilire un orientamento giurisprudenziale, Soldà dichiara: "Spero che si faccia immediatamente chiarezza sgombrando il campo da qualsiasi equivoco, considerata la delicatezza del tema in questione". Poi, il numero due dell'organizzazione che fa riferimento ad Antonello De Pierro ammonisce: "A quei genitori che avrebbero intenzione di adottare solo bambini dal colore della pelle e dall'etnia selezionati voglio ricordare che, come la natura può generare un figlio biologico con determinate caratteristiche fisiche, così anche le pratiche adottive possono portare in dono bambini con peculiarità somatiche casuali, ai quali va riservato comunque tutto l'amore di cui necessitano senza alcuna discriminazione razziale".

Ufficio Stampa Italia dei Diritti
Addetti Stampa
Silvestro Bellobono - Alessandra Rossi
Capo Ufficio Stampa
Fabio Bucciarelli
Via Virginia Agnelli, 89 - 00151 Roma
Tel. 06-97606564; cell. 347-7463784
e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
www.mailextra.com - CENTINAIA DI NEWSLETTER GRATUITE!
LA NEWSLETTER IN EVIDENZA DI OGGI:
NON SOLO POLITICA
l'informazione di politica, Amministrazione ed attualità nella città di Anzio
Per iscriversi alla newsletter descritta clicca qui: http://www.mailextra.com/newsletter.asp?ID=5687
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Per cancellarsi dal servizio di newsletter clicca qui:
http://www.mailextra.com/elimina.asp?ID=11836

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl