Disabile ingiustamente multato per aver transitato in zona ZTL

22/mag/2010 09.51.22 Pubblicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Con la Sentenza n.719 del 2008 la Corte di Cassazione ribadisce che qualsiasi disabile, munito di contrassegno H per disabili, può circolare con qualsiasi autovettura e in qualsiasi zona a traffico limitato (ZTL) d'Italia.

E' sufficiente e necessario che esso sia esposto su qualsiasi veicolo trasporti la persona disabile per permetterne la circolare in tutte le zone a traffico limitato del territorio Italiano perché ha validità su tutto il territorio nazionale.

"Con il contrassegno H è consentito:
1) l’accesso, la circolazione e la sosta nelle ZTL e nelle aree pedonali urbane;
2) La sosta gratuita senza limiti di tempo sia nelle zone soggette alla tariffazione della sosta, sia in ogni area destinata a parcheggio pubblico;
3) La circolazione nelle corsie e nei percorsi preferenziali riservati oltre che ai mezzi pubblici anche ai taxi;
4) La circolazione durante i blocchi temporanei del traffico conseguenti a particolari esigenze;
5) L’assegnazione a titolo gratuito di uno spazio di sosta riservato nei casi in cui ricorrano particolari condizioni di invalidità (previa richiesta all’ufficio tecnico del Municipio di appartenenza);

6) La circolazione nelle zone per le quali sia stato emesso un provvedimento di sospensione o limitazione temporanea della circolazione per motivi di sicurezza pubblica di pubblico interesse o per esigenze di carattere militare, purché ciò non costituisca grave intralcio al traffico.Informazione ricevuta da InfoDisabili@atac.roma.it, Area Servizi, Permessi e Informazioni, Il Responsabile Assunta Mastellone, email ricevuta in data 07/01/2008 16:43."

La Corte di Cassazione, Sezione II Civile, Sentenza 16 gennaio 2008, n. 719 definisce illegittima la sanzione amministrativa irrogata da un qualsiasi comune per non essere stata inserita la targa del veicolo nell'elenco dei veicoli autorizzati a circolare nella zona a traffico limitato (ZTL).

"La persona invalida, dunque, può servirsi del contrassegno per circolare con qualsiasi veicolo in zone a traffico limitato, con il solo onere di esporre il contrassegno, che denota la destinazione attuale dello stesso al suo servizio, senza necessità che il contrassegno contenga un qualche riferimento alla targa del veicolo sulla quale in concreto si trova a viaggiare e nessuna deroga alla previsione normativa risulta stabilita relativamente alle zone dei centri abitati nelle quali, ai sensi dell'art. 7, 1^ co., lett. b), il comune abbia limitato la circolazione di tutte od alcune categorie di veicoli per accertate e motivate esigenze di prevenzione degli inquinamenti e di tutela del patrimonio artistico, ambientale e naturale."

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl