Dich. On. Zavettieri - Di Pietro e Rimborsi

22/giu/2010 17.24.30 Ufficio Stampa "I Socialisti" Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
"Non ci appassionano le vicende giudiziarie dell'eroe di Mani pulite,
figlio eletto della II Repubblica, indagato per truffa dalla Procura
di Roma per i rimborsi elettorali riscossi a nome di una sua personale
associazione".
È quanto ha dichiarato Saverio Zavettieri, leader dei Socialisti Uniti - P.S.I.
"Sappiamo già come andrà a finire e non solo per le note protezioni
giudiziarie di cui gode l'ex PM, dal momento che il reato contestato
presupporebbe il concorso di quanti hanno reso possibile la presunta
tuffa. Ha la Magistratura la voglia di chiedere le carte e verificare
le procedure aggirate e o violate con cui le presidenze di Camera e
Senato riconoscono ed assegnano i rimborsi elettorali? Ha la
Magistratura la voglia di andare a fondo su come vengono spesi i fondi
del finanziamento (pardon, rimborso elettorali) guardando nei bilanci
dei partiti notoriamente falsi che ne giustificano le destinazioni?"
"Anche noi - prosegue Zavettieri - siamo stati protagonisti e vittime
di una vicenda similare, manon siamo ricorsi alla Magistratura per la
scarsa fiducia nella di lei capacità di mettere a nudo un sistema che
vedrebbe coinvolti tutti i partiti presenti in parlamento che
un'indagine degna di questo nome comporterebbe".
"Noi - conclude Zavettieri - abbiamo le prove di quanto affermiamo, e
se la Magistratura di Roma dovesse avere bisogno siamo disponibili a
rispondere".

L'ufficio stampa dei Socialisti Uniti - P.S.I.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl