Regioni favorevoli a restituire competenze allo Stato, l’analisi di Soldà

Regioni favorevoli a restituire competenze allo Stato, l'analisi di Soldà COMUNICATO STAMPA Regioni favorevoli a restituire competenze allo Stato, l'analisi di Soldà Il vicepresidente dell'Italia dei Diritti: "Le dichiarazioni di Vasco Errani sono un significativo risvolto politico al quale il Governo dovrà presto rispondere" Roma, 25 giugno 2010 _" Non senza ostacoli è il cammino intrapreso recentemente dalle Regioni in risposta ai tagli decisi dalla manovra finanziaria: il presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Vasco Errani, ha annunciato in conferenza stampa la decisione assunta all'unanimità di restituire allo Stato le competenze assegnate agli enti locali dalla legge Bassanini e di convocare prontamente una conferenza straordinaria Stato-Regioni per fare il punto sulle spese di funzionamento, sui costi gestionali e sugli sprechi.

25/giu/2010 11.44.48 Italia dei Diritti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



COMUNICATO STAMPA

 

Regioni favorevoli a restituire competenze allo Stato, l’analisi di Soldà

 

Il vicepresidente dell’Italia dei Diritti: “Le dichiarazioni di Vasco Errani sono un significativo risvolto politico al quale il Governo dovrà presto rispondere”

 

Roma, 25 giugno 2010 �“ Non senza ostacoli è il cammino intrapreso recentemente dalle Regioni in risposta ai tagli decisi dalla manovra finanziaria: il presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Vasco Errani, ha annunciato in conferenza stampa la decisione assunta all’unanimità di restituire allo Stato le competenze assegnate agli enti locali dalla legge Bassanini e di convocare prontamente una conferenza straordinaria Stato-Regioni per fare il punto sulle spese di funzionamento, sui costi gestionali e sugli sprechi.

Tra le principali competenze in tema figurano il trasporto pubblico locale, il mercato del lavoro, la polizia amministrativa, gli incentivi alle imprese, la Protezione Civile, gli invalidi civili, la salute, le opere pubbliche, l'ambiente.

Il vicepresidente dell’Italia dei Diritti,  Roberto Soldà, esprime le sue considerazioni in merito alla questione e afferma: “È sintomatico che la posizione dichiarata dalla Conferenza delle Regioni e delle Province sia stata presa all’unanimità. L’intento è quello di rinviare al mittente la stretta mortale dei tagli che serra le amministrazioni locali e conseguentemente i cittadini che devono pagare le tasse. Persino le Regioni con maggioranza di centro-destra sono concorde nel riconoscere la gravità della situazione. Le parole del presidente Errani �“ conclude il numero due del movimento guidato da Antonello De Pierro �“ sono indubbiamente un significativo risvolto politico al quale il Governo dovrà presto rispondere”.

 

Ufficio Stampa Italia dei Diritti

Addetti Stampa

Valentina Zavarella �“ Aurelio Flocco

Capo Ufficio Stampa

Fabio Bucciarelli       

Via Virginia Agnelli, 89 �“ 00151 Roma

Tel. 06-97606564; cell. 347-7463784

e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it

sito web www.italiadeidiritti.it

 

 



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl