Assemblea dei Testimoni affronta un argomento trattato raramente: Rimanere vicini a Dio

15/lug/2010 15.53.36 Ufficio Stampa Testimoni di Geova Toscana Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Saranno circa 9.000 provenienti da Firenze, Livorno, Lucca, Grosseto ed Isola D’Elba i presenti attesi allo Stadio Castellani di Empoli dal 16 al 18 luglio p.v. in occasione dell’annuale assemblea di distretto del 2010 dei Testimoni di Geova  dal tema “Rimaniamo vicini a Geova”.

Un momento di particolare interesse è in programma sabato 17 luglio dalle ore 11,30 alle ore 13,00 in cui persone delle zone sopra indicate, che hanno studiato nei particolari molti soggetti biblici, simboleggeranno pubblicamente la loro dedicazione a Dio nel corso della cerimonia del battesimo.

In una società in cui figure autorevoli e influenti in ambito accademico e mediatico escludono o screditano l’idea che Dio esista, i testimoni di Geova affermano l’importanza di credere in Dio incoraggiando tutti a consolidare il proprio legame con lui. Nel corso del congresso, i  Testimoni affronteranno questa tematica sotto una luce interessante: sarà un fervido appello rivolto ai fedeli e un’attenta analisi di fede e ragione. L’assemblea inizierà venerdì alle ore 9,30.

L’assemblea è stata concepita servire da stimolo per chi è già credente e desidera accrescere la propria spiritualità. Il programma prevede comunque degli spazi durante i quali verranno presi in esame in modo rispettoso i diversi atteggiamenti che i non credenti assumono nei confronti di Dio e le idee errate che impediscono a molti di stringere un’intima amicizia con lui. I Testimoni sono convinti che la lettura attenta di alcuni brani della Bibbia possa rivelare molti particolari della personalità di Dio, oltre a mostrare il modo in cui gli esseri umani possono avvicinarsi ad un Dio che non si vede.

Durante la sessione mattutina del venerdì verrà pronunciato il discorso chiave “In che modo Geova si accosta a noi”. Venerdì pomeriggio gran parte del programma metterà in risalto che, avendo una relazione con Dio, tutti in famiglia possono contribuire a migliorare il dialogo. La sessione si concluderà con una spiegazione del perché la fede in Dio si deve fondare su prove concrete e sulla ragione; in particolare verranno analizzate attentamente le prove a sostegno di quanto viene affermato nella Bibbia in Romani 1:20.

Il programma di sabato metterà in risalto cosa si può fare per proteggere la propria spiritualità e la propria relazione con Dio. Questo verrà messo in evidenza in modo particolare sabato mattina, nel corso della cerimonia del battesimo. L’ordinazione dei nuovi ministri includerà una trattazione basata su Galati 4:9.

Domenica mattina ci sarà una serie di discorsi che presenterà una brillante trattazione di otto aspetti della meravigliosa personalità di Dio rivelati nelle Scritture. Il discorso pubblico “Come possiamo avvicinarci a Dio?” prenderà in esame diverse domande, quali: Dio esiste? In caso affermativo, egli ha comunicato con l’umanità? In che modo? Nel pomeriggio si assisterà a un momento molto atteso, una rappresentazione in costume, ambientata nel I secolo, che si incentrerà sul desiderio di Dio di liberare quelli che gli sono vicini quando eliminerà la malvagità dalla terra.

I testimoni di Geova invitano tutti ad assistere e a saperne di più su questi argomenti. Il programma inizierà tutti e tre i giorni alle 9,20. L’ingresso è libero e non si effettueranno collette.

In Italia verranno tenute 75 assemblee di distretto in 20 città. In tutto il mondo ci sono oltre 7.300.000 Testimoni in più di 105.000 congregazioni.

 

TESTIMONI DI GEOVA

SERVIZIO PUBBLICHE RELAZIONI PER LA TOSCANA

Emanuele Fogliani 335/8115787

www.jw-media.org

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl