Nuove accezioni del benessere

20/lug/2010 10.58.28 bordoni.matteo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il benessere (da ben – essere = "stare bene" o "esistere bene") è uno stato che coinvolge tutti gli aspetti dell'essere umano. Anticamente si faceva coincidere il benessere con lo stato di salute, per lo più quella fisica, riconducendo lo stare bene solamente ad una condizione di assenza di patologie. Nel tempo il termine benessere ha assunto un accezione più ampia arrivando a toccare tutti gli aspetti della nostra vita quotidiana dal punto di vista fisico, mentale e sociale. Oggi tutti noi cerchiamo di stare bene e non solo fisicamente, cerchiamo il piacere in ogni aspetto della nostra vita, dalla fetta di crostata, all'ultima canzone del cantante preferito, fino ad arrivare i piaceri più carnali. La concezione antica di una vita di sofferenze è stata soppiantata dal tutto e subito: ora i medicinali non devono curare la malattia ma devono far sparire i sintomi nel più breve tempo possibile, non si esce di casa senza il cellulare, il computer, la macchinetta fotografica o il nuovo aggeggio Hi-Tech che le mode ci propinano, semplicemente perché questo ci fa sentire bene, ci adegua ad uno stile di vita consumistico che è condiviso dalla maggior parte della siccità. Lo stare bene, quindi, nella maggior parte dei casi, non significa più solamente benessere fisico o mentale ma anche e soprattutto consumismo.
Il concetto di benessere è una nozione in costante evoluzione, proprio perché cambia il nostro modo di rapportarci ad esso: Anticamente i bisogni principali, se soddisfatti, portavano al benessere quindi respirare, mangiare, sesso, sonno erano considerati il benessere, poi si sono aggiunte in un secondo momento delle necessità meno materiali come la sicurezza fisica, la morale, la famiglia a queste poi sono sopraggiunte l'amicizia, gli affetti, la stima, il rispetto…fino ad arrivare ai beni materiali più superflui , che di per se non sono necessari per la nostra sopravvivenza ma donano un senso di autorganizzazione e di omogeneità con la società.
www.blisssquare.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl