Super pensioni ai consiglieri regionali pugliesi, l’attacco della Lusi

Super pensioni ai consiglieri regionali pugliesi, l'attacco della Lusi COMUNICATO STAMPA Super pensioni ai consiglieri regionali pugliesi, l'attacco della Lusi La viceresponsabile per la Puglia dell'Italia dei Diritti:"Privilegi e privilegiati creano solo disaffezione dei cittadini verso la politica" Bari, 27 Luglio 2010 - "I pensionati d'oro della Regione sono un esempio emblematico di come il problema dei costi della politica si intersechi con quello dei privilegi".

27/lug/2010 09.08.50 Italia dei Diritti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

 Super pensioni ai consiglieri regionali pugliesi, l’attacco della Lusi

 

La viceresponsabile per la Puglia dell’Italia dei Diritti:“Privilegi e privilegiati creano solo disaffezione dei cittadini verso la politica”

 

 

Bari, 27 Luglio 2010 - “I pensionati d’oro della Regione sono un esempio emblematico di come il problema dei costi della politica si intersechi con quello dei privilegi”. Parole di Patrizia Lusi, viceresponsabile per la Puglia dell’Italia dei Diritti, riguardanti i generosi vitalizi incassati dai consiglieri regionali. Tutto nella norma, secondo le disposizioni della legge “De Cristofaro” (n.8/2003) che assegna ai consiglieri una indennità pari all’80% di quella parlamentare e un vitalizio mensile del 40% a chi abbia almeno sessant’anni e cinque anni di servizio. Gli anni di servizio sono direttamente proporzionali all’importo dell’assegno mentre lo sono inversamente rispetto all’età minima per accedervi. “La riduzione del numero dei consiglieri voluta da Vendola �“ spiega la Lusi �“ non basta per risolvere un problema che riguarda tutte le pubbliche Amministrazioni a qualsiasi livello”. Per l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro però, la questione non attiene esclusivamente al bilancio dello Stato: “L’effetto più grave di queste notizie è la crescente disaffezione che esse creano nei cittadini, verso un mondo, quello della politica, che ogni giorno di più mostra le sue crepe. Un buon esempio �“ conclude la viceresponsabile regionale �“ dovrebbe venire dal Parlamento con l’abolizione di alcuni privilegi e la riduzione delle indennità”.

 

 

 

Ufficio Stampa Italia dei Diritti

Addetti Stampa

Andrea Caruso �“ Sara Rotondi

Capo Ufficio Stampa

Fabio Bucciarelli

Via Virginia Agnelli, 89 - 00151 Roma

Tel. 06-97606564; cell. 347-7463784

e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it

sito web www.italiadeidiritti.it

 

 



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl