La Scuola Media di Paolisi apre le porte alla Campagna “Dico no alla droga”

Viviamo in una società dominata dalle droghe recuperabili anche a basso prezzo e quindi accessibili a tutti. lo scopo dell'opuscolo è di informare correttamente le persone su quello,che le droghe causano; Le droghe menzionate sono: alcol, cannabis, sostanze da inalare, ecstasy, cocaina e crack, ritalin, crystal meth, metamfetamine, eroina, LSD, ossicodone; per ogni tipo di droghe, nell'opuscolo, vengono riportati gli effetti a breve e lungo termine e i nomi più comuni utilizzati per la droga in questione.

17/ago/2010 13.15.43 "Amici di L. Ron Hubbard" Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 

 

L’attività di prevenzione del Dico no alla droga dei volontari “Amici di L. Ron Hubbard” continua senza fermarsi. Dall’inizio di agosto sono stati distribuiti più di 500 opuscoli “La verità sulle droghe”, che sono finti nelle mani di mamme, papà e ragazzi.

I volontari faranno pervenire entro il 19 agosto anche alla Scuola Media di Paolisi, Provincia di Benevento, materiale informativo di prevenzione sulle droghe da poter inserire nei progetti del nuovo periodo scolastico 2010/2011.

 

Viviamo in una società dominata dalle droghe recuperabili anche a basso prezzo e quindi accessibili a tutti. lo scopo dell’opuscolo è di informare correttamente le persone su quello,che le droghe causano; 
Le droghe menzionate sono: alcol, cannabis, sostanze da inalare, ecstasy, cocaina e crack, ritalin, crystal meth, metamfetamine, eroina, LSD, ossicodone; per ogni tipo di droghe, nell’opuscolo, vengono riportati gli effetti a breve e lungo termine e i nomi più comuni utilizzati per la droga in questione.


Ogni opuscolo è di facile lettura e coinvolge la persona, facendole capire quello che succederebbe se assumesse le droghe. E’ risaputo che chi e’ correttamente informato su quello che le droghe causano, si mantiene a debita distanza, in quanto ha capito a cosa va incontro nel caso ne facesse uso.

 

Le droghe sono entrate a far parte del quotidiano sociale e sono talmente radicate che i ragazzi non vedono niente di male se si fanno “un tiro di spinello”:la scorsa settimana i volontari hanno rimosso, da una pubblica area, una quarantina di siringhe.

Bisogna spingere l’informazione affinchè penetri nella mente di ognuno e faccia riflettere sull’uso di queste sostanze dannose.

 

Il mondo continua sempre più la sua spirale discendente verso un degrado impressionante e le droghe non solo rappresentano un acceleratore verso l'inferno per chi ne fa direttamente uso, ma distruggono intere famiglie.

L. Ron Hubbard (filoso umanitario a cui l'associazione si ispira) ha scritto: “le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere”:questa è la valida motivazione che ci spinge ad operare nel campo della prevenzione in tutto il mondo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl