dell'utri, gli amici e socrate

discepolo che gli dice che lui, innocente, deve sottrarsi fuggendo alle

06/nov/2002 01.48.48 Luigi Sedita Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
dato che Dell'Utri e' un "cultore" di Socrate e ne rappresenta le opere in tutt'Italia, ci permettiamo di ricordargli qualcosa di Socrate che lui e gli amici preferiscono non citare...

APPROVATA LA LEGGE CIRAMI
NO, IO NON MI VERGOGNO DI ESSERE ITALIANO, SIETE VOI CHE DOVETE VERGOGNARVI


Socrate, condannato a morte, riceve la visita di un discepolo che gli dice che lui, innocente, deve sottrarsi fuggendo alle decisioni di giudici prevenuti. 
Socrate risponde:

"Non è lecito, ritenendo di aver subito ingiustizia, rispondere con l'ingiustizia.

Ti pare possa ancora esistere e che non venga interamente sovvertita quella città in cui le sentenze emesse non hanno vigore ma, per opera di privati cittadini, vengono destituite della loro autorità e distrutte?

Non avevamo concordato che tutti dobbiamo attenerci alle sentenze che la città pronuncia?

Non ci hanno fatto forse comodo le Leggi quando hanno permesso ai nostri genitori di educarci bene e di acquisire i nostri beni?

E adesso che mi sento danneggiato dovrei ripudiarle?

Mi ritengo vittima di un trattamento ingiusto, ma caso mai sono stati ingiusti gli uomini, non le Leggi.

Se le Leggi mi hanno fatto comodo sinora non posso ora comportarmi come il più spregevole degli schiavi.

Chi è corruttore di leggi a maggior ragione potrà parere corruttore di giovani e di uomini di poco senno"


Per non essere ingiusto verso la legge, Socrate non fugge e accetta di morire.

 

************************************************************

 

Per il processo sul caso Lentini, prosciolti Berlusconi e Galliani. No, non perché ritenuti innocenti, ma per intervenuta prescrizione. E perché il reato per il quale erano accusati, falso in bilancio, non esiste più.

In altri due processi, assolti per lo stesso motivo, Paolo Berlusconi e Marcello Dell'Utri.

Assolto dalla Cassazione anche il giudice "ammazzasentenze" Carnevale.

Ah, assolti anche una decina di mafiosi del clan Santapaola.

 

da http://www.ginge.it/votantonio.htm

----
Prendi GRATIS l'email universale che... risparmia: clicca qui

Sponsor:
Non capite un cavolo di borsa? Investite nella zucca.
Clicca qui

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl