Berlusconi e Bossi da Napolitano per dimissioni Fini, interviene Soldà

Berlusconi e Bossi da Napolitano per dimissioni Fini, interviene Soldà COMUNICATO STAMPA Berlusconi e Bossi da Napolitano per dimissioni Fini, interviene Soldà Il vicepresidente dell'Italia dei Diritti: "Finalmente siamo all'epilogo di una compassionevole legislatura, che anziché risolvere i problemi del Paese è abituata a perseguire il proprio tornaconto" Roma, 7 settembre 2010 _" Al termine del lungo vertice notturno nella villa di Arcore, Silvio Berlusconi e Umberto Bossi hanno deciso all'unanimità che chiederanno un incontro con il capo dello Stato per chiedere formalmente che il presidente della Camera lasci immediatamente la sua carica istituzionale.

07/set/2010 15.49.18 Italia dei Diritti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

COMUNICATO STAMPA

 

 Berlusconi  e Bossi da Napolitano per dimissioni Fini, interviene Soldà

 

 

Il vicepresidente dell’Italia dei Diritti: “Finalmente siamo all’epilogo di una compassionevole legislatura, che anziché risolvere i problemi del Paese è abituata a perseguire  il proprio tornaconto”

 

Roma, 7 settembre 2010 �“  Al termine del lungo vertice notturno nella villa di Arcore, Silvio Berlusconi e Umberto Bossi hanno deciso all’unanimità che chiederanno un incontro con il capo dello Stato per chiedere formalmente che il presidente della Camera lasci immediatamente la sua carica istituzionale. In riferimento all’attuale crisi di maggioranza e alle varie schermaglie politiche arrivate ormai al limite dell’indecenza, è intervento Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti: “Finalmente siamo all’epilogo di una compassionevole legislatura, che anziché risolvere i problemi del Paese è abituata a perseguire il proprio tornaconto, poiché è evidente che l’odierna  classe politica è viziata e vogliosa di potere. Vorrei porre l’accento piuttosto sui problemi reali del Paese,  quali la disoccupazione o il debito pubblico”.

 

Secondo i leader Pdl e Lega, il presidente della Camera sarebbe incompatibile e non più super partes. L’esponente del Carroccio sicuro di stravincere al nord chiede inoltre un immediato ritorno alle urne, proponendo una scadenza a fine novembre, idea questa non condivisa dal Cavaliere, il quale vorrebbe far ricadere interamente su Fini la responsabilità di un ritorno alle urne. “Spero che si arrivi al più presto a una decisione sensata -  conclude l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro -  da parte del Governo in carica, e lo chiedo non soltanto come membro di un movimento che si batte quotidianamente alla difesa e alla tutela dei cittadini, ma come onesto elettore che pretende  di essere rappresentato in maniera decorosa”.

 

Ufficio Stampa Italia dei Diritti

Addetta Stampa

Sara Rotondi

Fabio Bucciarelli          

Via Virginia Agnelli, 89 �“ 00151 Roma

Tel. 06-97606564; cell. 347-7463784

e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it

sito web www.italymedia.it/italiadeidiritti


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl