LiberEtà 2010, dal 1° al 2 ottobre dibattiti, mostre, musica e spettacoli a cura dello Spi-Cgil. Interverrà il segretario nazionale Ivan Pedretti

30/set/2010 09.27.43 Inpress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Modica (RG) - Venerdì 1° e sabato 2 ottobre al Palazzo della Cultura (Corso Umberto I, 149) ospiterà la sesta edizione di “È festa-LiberEtà”, il “contenitore” di dibattiti, mostre, eventi culturali, gastronomici e musicali organizzato dallo Spi, il sindacato dei pensionati della Cgil di Modica, Scicli, Ispica e Pozzallo. “È festa-LiberEtà” vuol essere un momento d’incontro tra le generazioni, nel segno della solidarietà, della memoria collettiva e della cittadinanza attiva.

Si parte venerdì alle ore 11 con l’inaugurazione della nuova sede dello Spi e dell’Auser di Modica (Piazza Corrado Rizzone, Palazzo dei Ferrovieri).

A seguire, nella sede appena inaugurata si terrà la conferenza stampa di presentazione della manifestazione. Interverranno il segretario dello Spi-Cgil di Ragusa Roberta Malavasi, il segretario distrettuale dello Spi-Cgil di Modica Piero Pisana e i capilega Spi di Modica, Scicli, Pozzallo e Ispica.

Nel pomeriggio, si potranno visitare mostre di pittura, scultura e fotografia allestite nei locali della Società operaia di Mutuo Soccorso (pianterreno di Palazzo della Cultura) e partecipare alla visita guidata (ore 16,30) al Museo “Franco Libero Belgiorno”, ospitato all’interno del Palazzo, a cura della cooperativa Etnos. Alle ore 17,30 nella Sala conferenze si terrà un dibattito su “Problemi e prospettive della Legge 328 in Sicilia”. Interverranno Saverio Piccione segretario regionale Spi-Cgil, Roberta Malavasi segretario Spi-Cgil di Ragusa e Giovanni Avola segretario generale Cgil di Ragusa. Seguiranno il concerto del duo Ausilia Pluchino, pianista, e Chiara Notarnicola, soprano e la degustazione di “lolli nte favi”, piatto tipico della tradizione modicana. Per finire, alle ore 20,30, nel salone della Società operaia si svolgerà uno spettacolo di musica e balli popolari con Carmelo Errera e Melino Bongiovanni.

Sabato, alle ore 17,30 nella Sala conferenze la professoressa Maria Iemmolo, autrice del libro “Alla ricerca delle spighe perdute” palerà della cultura materiale contadina e degli spigolatori modicani. Le riflessioni conclusive sulla manifestazione saranno affidate al segretario nazionale dello Spi-Cgil Ivan Pedretti. Seguiranno la degustazione di “cavati al sugo” e alcuni spettacoli di cabaret con Piero Pisana, di illusionismo con Claudio Grimani e musicali con Dino (dalle ore 20,30 nel Salone della Società operaia).

Durante la manifestazione si potranno visitare il gazebo dei diritti e vari stand di prodotti tipici locali allestiti nell’atrio di Palazzo della Cultura.

 

 

Info e contatti

Camera del Lavoro,

Via Nazionale 224, Modica

tel. 0932 764477;

cell. 333 8329700.       

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl