sul Papa e sul discorso a pera di Pera

far credere al Santo Padre che dentro l'aula di Montecitorio si fanno solo

15/nov/2002 01.21.53 Luigi Sedita Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO N. 266
14 Novembre 2002


Dichiarazione del Presidente dell'Italia dei Valori Antonio Di Pietro a proposito del discorso pseudo acculturato ed ipocrita del Presidente del Senato Marcello Pera davanti al Papa.

 



 


     
D'accordo che oggi al Papa dovevamo tutti far vedere che siamo bravi e lavoriamo solo per la collettività, ma a tutto c'è un limite. Il Presidente del Senato Marcello Pera in un discorso pseudo acculturato sciorinando citazioni scopiazzate qua e là, ha voluto far credere al Santo Padre che dentro l'aula di Montecitorio si fanno solo provvedimenti "nell'interesse dei cittadini e mai di parte".
Va bene che il Senatore Pera è ateo, ma anche lui dovrebbe sapere che la "bugia" è un peccato, specie se proferita davanti al rappresentante di Cristo in terra.
È da un anno a questa parte che a Montecitorio si prendono solo provvedimenti (di tipo giudiziario, economico, imprenditoriale, di gestione dell'informazione) ad uso e consumo del clan berlusconiano che si è appropriato del potere politico proprio a tale scopo utilizzandolo nelle camere parlamentari anche grazie ai pilateschi comportamenti del Senatore Pera, il quale troppo spesso fa finta di non vedere le violazioni regolamentari favorendo così proprio gli interessi di quel gruppo di potere.
Per fortuna che il Papa non è fesso e nel suo discorso ha ricordato a tutti che la politica senza etica e senza morale non è politica al servizio dei cittadini ma solo abuso.

Antonio Di Pietro

----
Prendi GRATIS l'email universale che... risparmia: clicca qui

Sponsor:
Conto Arancio. Zero spese, stessa banca, più interessi.
Clicca qui

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl