Residenti contro nuova discarica di Monte La Poggia, l’opinione di Ristori

20/ott/2010 18.02.43 Italia dei Diritti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


COMUNICATO STAMPA

 

Residenti contro nuova discarica di Monte La Poggia, l’opinione di Ristori

 

Il responsabile per la provincia di Livorno dell’Italia dei Diritti: “I cittadini devono essere rassicurati attraverso un adeguato piano di comunicazione, capace di riferire puntualmente dei provvedimenti effettuati a tutela dell’ambiente”

 

Firenze, 20 ottobre 2010 �“ Da mesi oramai nell’ex-cava di Monte La Poggia in provincia di Livorno, è guerra: dopo la notizia giunta dalla famiglia Bellabarba, proprietaria dell’area, della realizzazione di una discarica di rifiuti industriali, i residenti e i proprietari dei piccoli appezzamenti di terreno limitrofi, si sono riuniti in protesta per fermare i lavori, preoccupati per il degrado ambientale che la zona potrebbe subire e per l’inevitabile perdita di valore degli immobili costruiti. E dopo manifestazioni di dissenso, raccolta di firme per il “no” al nuovo impianto, e cartelloni stradali collocati dai residenti per evitare il passaggio dei camion al lavoro, la disputa tra i cittadini e il proprietario dell’ex-cava non accenna a diminuire.

 

Interviene sulla questione, Marco Ristori, responsabile per la provincia di Livorno dell’Italia dei Diritti: “Posso da subito affermare che sono tre gli interessi entrati in gioco nella questione: quello dei residenti preoccupati lecitamente per il danno ambientale che subirà la zona, quello del proprietario Bellabarba che non intende fermare i lavori, e quello, da non sottovalutare, di alcuni personaggi che hanno costruito abusivamente sul territorio e che ricorrono a tali disordini per ottenere un condono”.

 

Il responsabile locale del movimento presieduto da Antonello De Pierro riferisce poi degli interventi attivati dal Comune e dalla Provincia affinché vengano ridotti i codici dalla lista di rifiuti ammessi nella futura discarica: “L’amministrazione ha agito in modo concreto e tempestivo, ma i cittadini devono essere rassicurati attraverso un adeguato piano di comunicazione, capace di riferire puntualmente dei provvedimenti effettuati a tutela del territorio. Rispondendo alle domande di tutte le parti in causa �“ conclude Ristori �“, le istituzioni potranno così allontanare la tensioni cresciute in questi mesi”. 

 

 

Ufficio Stampa Italia dei Diritti

Addetti Stampa

Valentina Zavarella �“ Silvestro Bellobono

Capo Ufficio Stampa

Fabio Bucciarelli       

Via Virginia Agnelli, 89 �“ 00151 Roma

Tel. 06-97606564; cell. 347-7463784

e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it

sito web www.italiadeidiritti.it

 



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl