Morti sospette in casa di riposo nel Viterbese, la riflessione di Anselmi

11/nov/2010 16.22.03 Italia dei Diritti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.






COMUNICATO STAMPA

Morti sospette in casa di riposo  nel Viterbese, la riflessione di Anselmi

Il responsabile per la Provincia di Viterbo dell’Italia dei Diritti: “Bisogna tutelare le fasce più deboli e contrastare questi fenomeni”

 

Roma, 11 novembre 2010 �“ Sedici morti sospette nel Viterbese sospette all’interno della casa di riposo “Il Fiordaliso”. A seguito delle recenti indagini che hanno investito la struttura per anziani di Gradoli, chiusa lo scorso 4 novembre dai carabinieri del Nas "per mancanza dei requisiti minimi di idoneità” sembra profilarsi all’orizzonte un dato penalmente rilevante riguardo al decesso di alcuni anziani dovuto a “grave stato di abbandono”. In merito alla vicenda, è intervenuto Gualdo Anselmi responsabile per la Provincia di Viterbo dell’Italia dei Diritti: “Sulla vicenda non bisogna creare allarmismo in quanto c’è un’indagine in corso della magistratura e non sono state ancora accertate le responsabilità”.

Gli inquirenti, stanno valutando quante tra le morti in esame siano dovuti a cause naturali e quante potrebbero essere state determinate dal "grave stato di abbandono" degli ospiti della clinica riscontrato dai militari dell’Arma. “Se ci fossero stati maggiori controlli preventivi, i Nas non sarebbero arrivati a scoperte come questa. Una situazione come questa, è la conseguenza del rifugio al privato che serve solo a fare business e ad arricchire la classe imprenditoriale �“ conclude l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro - , che persegue l’interesse privato e non della collettività . Bisogna tutelare le fasce più deboli e contrastare questi fenomeni”.

 

Ufficio Stampa Italia dei Diritti

Addetta Stampa

Sara Rotondi

Capo Ufficio Stampa

Fabio Bucciarelli

Via Virginia Agnelli, 89 - 00151 Roma

Tel. 06-97606564; cell. 347-7463784

e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it

sito web www.italiadeidiritti.it

 





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl