16 novembre "Giornata internazionale della tolleranza"... Che significato ha questa giornata?

15/nov/2010 23.49.20 Missione della Chiesa di Scientology di Barletta Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 

Nel 1995 l'UNESCO (Organizzazione della Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura) sancisce la Giornata internazionale della tolleranza; scopo dell'iniziativa è guidare la popolazione mondiale a comprendere (e quindi a fare propri) i principi di convivenza civili e pacifici.

A Barletta (in Puglia) la Missione della Chiesa di Scientology organizza una distribuzione gratuita di volantini che riportano i 30 diritti umani e l'invito a visitare il sito "HumanRghts.com".

E quali sono questi principi? Provate a chiedere alle persone quali sono i propri diritti...troverete che la maggior parte di essi sono a conoscenza di 2 o tre diritti al massimo...provate a dirgli  "Articolo 13 ogni individuo ha diritto alla libertà di movimento nel proprio Pasese (inteso come Stato); articolo 14 ogni individuo ha il diritto di cercare e usufruire in altri Paesi asilo dalle persecuzioni"... e se gli leggeste l'articolo 23 sul diritto al lavoro e alla tutela dalla disoccupazione...bhè le reazioni potrete giudicarle da soli.

Giornata Internazionale per la Tolleranza: nobile causa, nobili intenti. Ma concedetemi di dubitare fortemente dell'esito di tale iniziativa che, ogni anno che passa, assume sempre più contorni sottotono e anonimi...come possono le persone che creano la Sociatà, le mamme, le nonne, i bimbi, gli anziani...quelli che hanno una vita comune fuori da organizzazioni sociali di qualsiasi genere duplicare e comprendere l'importanza di una iniziativa così altisonante? Se gli individui non sanno quali sono i loro diritti, come possono farsi portavoce e tutori di tali diritti? Eppure la Carta dei Diritti Universali dell'Uomo esiste dal 1948...e allora? Dov'è l'intoppo? Semplice:le persone non sanno, non sanno e non possono interiorizzare ed essere portavoce di diritti e tolleranza. Ed è qui che si incastra il lavoro dell'Associazione Mondiale "Gioventù per i Diritti Umani": unico scopo "portare in essere i diritti umani".

La Campagna Mondiale per i diritti umani ha come promotrice l'Associazione Internazionale degli Scientologist e in questa settimana in tutto il mondo dove esiste anche un solo scientologo, le iniziative si moltiplicano. Solo attraverso la conoscenza è possibile cambiare e migliore intere Società e forse non si parlerà più di "tolleranza" ma correttamente di "INTEGRAZIONE".

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl