ANTIPLAGIO sviluppi madonna Acerra

27/lug/2005 07.06.24 Telefono Antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
TELEFONO ANTIPLAGIO 338.8385999

Alla PROCURA DELLA REPUBBLICA DI NAPOLI
Alla DIOCESI DI ACERRA
E p.c. agli ORGANI DI INFORMAZIONE

INTEGRAZIONE
Ieri Vi abbiamo segnalato che dietro la vicenda della statua della Madonna di Acerra, che sarebbe stata vista muoversi, possa celarsi la solita burla o qualche veggente in cerca di clientela e di denaro, coadiuvato da amici e parenti, ovvero compari.
Oggi, dopo le novita' riportate dai 'media', dobbiamo constatare che i nostri dubbi non sono affatto peregrini.
Come era ovvio, dai primi rilievi effettuati dalla Polizia non sono state riscontrate manomissioni. Di conseguenza e' stato detto che, se la scultura si e' mossa, non e' opera dell'uomo. Poi e' stato anche aggiunto che non esistono elementi per affermare che e' un fenomeno soprannaturale.
Nelle ore successive si e' parlato sempre meno di movimenti della Madonna e sempre piu' di apparizioni all'interno della chiesa in cui si trova la statua. E qualcuno ha fatto anche i consueti collegamenti con Medjugorie e Civitavecchia.
Questi ed altri elementi, che emergeranno nei prossimi giorni, sono tipici di chi vuole forzare la mano, come per esempio:
1) Sostenere di aver visto qualcosa di straordinario, di incredibile, facendo leva sulla suggestione o la mitomania dei presenti. Se si parlasse fin dall'inizio di apparizioni, la notizia non avrebbe il risalto desiderato.
2) Riuscire ad interessare e far giungere sul luogo dell'evento piu' persone possibili, tra cui le autorita' preposte che, senza ricorrere ad un esperto in trucchi (per esempio un illusionista), dicono subito che non ci sono spiegazioni, ne' in un senso ne' nell'altro. Per le lacrime di sangue la prima affermazione che hanno sempre fatto e' che il sangue era umano: come se tale elemento fosse sufficiente per escludere l'inganno.
3) Dopo aver sviluppato l'interesse sperato, dirottare l'attenzione da altre parti: conversioni, apparizioni, visioni ecc., collegando il nuovo evento a precedenti fenomeni mariani.
4) Cominciare a raccogliere offerte per fotografie, filmati, giornalini con messaggi della Madonna, dai contenuti simili a quelli di altri luoghi di culto, sperando che le autorita' religiose approfondiscano.
5) Alimentare e organizzare le visite, i pellegrinaggi, i viaggi di devozione perche', considerati i tempi lunghi delle indagini, sara' difficile fermarli.
6) Il resto lo faranno la credulita' popolare, lo stato di necessita' di chi e' afflitto da gravi problemi e il desiderio di quei fedeli che auspicano un rapporto diretto, privilegiato con la Madonna, per essere al centro dell'attenzione, per non subire passivamente riti e liturgie.
Ufficio Stampa Antiplagio 338.8385999 - 338.8386000
www.antiplagio.org - www.antiplagio.it
Cagliari 27/7/05
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl