HAITI, un ANNNO DOPO. Di Roberta Pizzolante

13/gen/2011 00.21.58 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

A un anno di distanza dal terremoto che ha provocato 230 mila morti, 300 mila feriti e un milione e mezzo di sfollati, Haiti deve ancora risolvere i problemi della ricostruzione, della sicurezza e soprattutto dell’assistenza sanitaria e dell’emergenza colera. La grande partecipazione dei donatori e gli aiuti umanitari delle circa 12 mila organizzazioni non governative presenti sul campo non sono bastati. Anzi, la rapida diffusione della malattia (che fino ad oggi ha ucciso 3.600 persone), denuncia Medici Senza Frontiere nel rapporto “Haiti un anno dopo. Analisi dell’intervento umanitario”, è il sintomo dei limiti del sistema degli aiuti nella risposta alle emergenze. Continua.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl