ANTIPLAGIO cavalcavia e satana

A proposito dell'incidente avvenuto al km 666 della A1, dove una grossa pietra

16/ago/2005 04.59.22 Telefono Antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
TELEFONO ANTIPLAGIO 338.8385999
Comunicato-stampa
A proposito dell'incidente avvenuto al km 666 della A1, dove una grossa pietra lanciata da un cavalcavia ha ucciso un automobilista, Telefono Antiplagio invita a non strumentalizzare il 666 o altri numeri, mettendoli in relazione con il diavolo, come qualcuno sta gia' facendo; perche' se i responsabili dovessero essere giovani, potrebbero cogliere la palla al balzo e, anziche' confermare la 'bravata', affermare che il gesto e' legato al satanismo: spiegazione piu' suggestiva per l'opinione pubblica e piu' difendibile in tribunale. Inoltre, non essendo stati individuati, potrebbero ancora mettersi d'accordo ed inquinare le prove. A meno che, dietro tale eventualita', non ci sia gia' qualche suggeritore.
Chiediamo la pubblicazione di questo comunicato anche per anticipare tali scelte.
Riguardo invece l'interpretazione della Bibbia, il 666 non ha nulla a che vedere con il demonio. Il numero in questione e' uno stratagemma dell'autore dell'Apocalisse per definire segretamente l'imperatore Domiziano 'anti-cristiano', in quanto persecutore dei cristiani: la trasformazione in anticristo, e poi in satana, e' una forzatura. Il procedimento e' il seguente. Domiziano era l'ottavo imperatore: sommando i numeri da 1 a 8, ovvero 1 + 2 + 3 ecc., si ottiene 36; sommando i numeri da 1 a 36 si ottiene 666.
Ufficio Stampa Antiplagio 338.8386000
www.antiplagio.org - www.antiplagio.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl