Antiplagio pubblica sondaggio su omeopatia

"MAI DIRE ITALIA", PER CONTO DI TELEFONO ANTIPLAGIO, NELLA PROVINCIA DI CAGLIARI

08/set/2005 04.04.18 Telefono Antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
SONDAGGIO SULL'OMEOPATIA REALIZZATO DAL SETTIMANALE "MAI DIRE ITALIA", PER CONTO DI TELEFONO ANTIPLAGIO, NELLA PROVINCIA DI CAGLIARI SU UN CAMPIONE DI 1.100 PERSONE DI ETA' COMPRESA TRA I 25 E I 55 ANNI
Alla domanda: cos'è, secondo lei, l'omeopatia?
Hanno risposto:
86% una medicina naturale,
6% la diluizione di un prodotto vegetale,
8% non so.
CIO' EVIDENZIA CHE:
1) LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DELLA POPOLAZIONE CONFONDE L'OMEOPATIA CON LA FITOTERAPIA;
2) LA VENDITA DELLE SOSTANZE OMEOPATICHE E' FAVORITA DALLA NON-CONOSCENZA DELLE DILUIZIONI: CONSEGUENZA DELLE SCARSE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLE CONFEZIONI DEI PRODOTTI OMEOPATICI.
Se è vero quindi - secondo quanto e' emerso da un'indagine dell'Istituto Superiore di Sanità e dell'Istat - che:
* circa 9 milioni di italiani hanno fatto uso, almeno una volta nella vita, di una terapia non convenzionale;
* di questi, il 9,2% sono bambini tra i 0 e 14 anni;
* l'omeopatia è la terapia non convenzionale più utilizzata (7,7%), seguita dalle erbe medicinali (2,5%);
* il 78,5% dei genitori di bimbi curati con l'omeopatia parla di benefici (ANSA 29/12/01);
E' ANCHE VERO CHE:
1) LA "TERAPIA NON CONVENZIONALE" PIÙ USATA, PURTROPPO È LA MENO CONOSCIUTA;
2) I COSIDDETTI "BENEFICI" SUI BAMBINI RAPPRESENTANO UN DATO INSUFFICIENTE
IN QUANTO RIGUARDANO IL 78,5% DEL 7,7%, OVVERO SOLO IL 6% DEL TOTALE.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl