Digiuno, 69° giorno

06/feb/2011 19.58.52 Movimento Nonviolento Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
SESSANTANOVESIMO GIORNO DI
DIGIUNO NONVIOLENTO, COLLETTIVO, A STAFFETTA
PER OPPORSI ALLA GUERRA E AL NUCLEARE

Le agenzie di stampa hanno diffuso questa notizia: "Tra i 200 e i 270
migranti sono scomparsi al largo della Tunisia, dopo un guasto
all'imbarcazione che li portava in Italia". Mentre accadeva questo, le
Frecce tricolori concludevano la parata militare in via dei Fori
Imperiali a Roma, per festeggiare l'anniversario della nascita della
Repubblica.

Queste due notizie dicono una sola verit: l'Italia in guerra.
La festa della Repubblica dovrebbe essere il momento solenne in cui si
celebrano le forze civili, il lavoro, l'ambiente, i giovani, gli
anziani, e invece tutte le istituzioni e tutte le forze politiche si
ritrovano concordi attorno all'esercito che mette in mostra muscoli e
armi. Quelle stesse armi che il governo, con l'appoggio delle presidenza
della Repubblica, ha mandato in Libia al servizio di una guerra condotta
dalla Nato per conto di chi vuole il controllo totale del petrolio e del
gas libici.

Il digiuno che stiamo conducendo un gesto di nonviolenza attiva, un
atto di speranza, un fatto concreto contro la guerra e la sua
preparazione, contro il nucleare che uccide il presente e il futuro.

Sono pi di 160 le amiche e gli amici della nonviolenza che hanno finora
aderito al digiuno promosso dal Movimento Nonviolento "per opporsi alla
guerra e al nucleare". C' chi digiuna anche se malato in ospedale, chi
in una cella di convento o di carcere, chi partecipa ma preferisce non
farlo sapere pubblicamente e chi, non potendo aderire per vari motivi,
lo fa spiritualmente.
Questa iniziativa nonviolenta prosegue dal 27 marzo scorso, e nuovi
aderenti hanno gi annunciato la loro partecipazione almeno fino a
gioved 9 giugno. Ma altri ancora si stanno aggiungendo, e si proseguir
oltre. Si digiuna in ogni parte d'Italia, da Trieste a Palermo, da
Torino a Venezia, da Verona a Bari.

La nonviolenza contagiosa; abbiamo iniziato con un digiuno di 48 ore,
che sta proseguendo da 69 giorni.

Chi desidera aderire al digiuno lo pu comunicare a:
azionenonviolenta@sis.it

(indicare nome, cognome, citt, giorno o giorni di digiuno)

In allegato l'elenco dei digiunanti aggiornato alle ore 19,30 del 2
giugno 2011

mao valpiana
--
_____________________
Movimento Nonviolento
via Spagna, 8
37123 Verona

tel. 045 8009803
Fax 045 8009212

sito: www.nonviolenti.org


War is over (John Lennon)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl