Matrimonio di Scientology al Castello di Tavoleto Pesaro e Urbino

Proprio domenica 4 settembre alle ore 11:00 si celebrerà un matrimonio >secondo il rito di Scientology al Castello di Tavoleto.

Persone Renata Aiudi, Ron Hubbard
Luoghi Tavoleto
Organizzazioni Scientology
Argomenti religione, etica, cristianesimo

03/set/2011 19.09.10 "Amici di L. Ron Hubbard" Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Proprio domenica 4 settembre alle ore 11:00 si celebrerà un matrimonio
>secondo il rito di Scientology al Castello di Tavoleto.
>Quello nuziale è un rito sacro, presente praticamente in ogni religione e
>cultura. Il sacro vincolo del matrimonio costituisce la base di una solida
>famiglia, un elemento fondamentale di ogni società. Perciò le promesse fatte
>dalla sposa e dallo sposo formano una base non solo per la loro unione, ma
>contribuiscono anche a quella della comunità nel suo insieme.
>Nella religione di Scientology, i matrimoni vengono consacrati mediante una
>delle diverse cerimonie, che offrono vari gradi di formalità. Ciascuna di
>queste cerimonie comprende le tradizionali promesse di lealtà e devozione.
>In Scientology i matrimoni sono celebrati mediante un protocollo simile a
>quello delle cerimonie nuziali di altre chiese, con una processione, l’
>assunzione dei ruoli tradizionali da parte del padre della sposa e del
>testimone dello sposo, la disposizione dei posti a sedere per i rispettivi familiari e amici.
>E soprattutto, i matrimoni di Scientology sono una gioiosa celebrazione della nuova unione.
>Scientology contiene strumenti pratici che possono aiutare ogni matrimonio o
>relazione. La cerimonia nuziale di Scientology sottolinea i fattori che possono
>garantire un rapporto di successo. Questi fattori sono Affinità, Realtà e
>Comunicazione, le parti che compongono la Comprensione. Questo è un principio
>fondamentale di Scientology.
>Il concetto di ARC è rappresentato da un triangolo. Gli scientologist si
>riferiscono ad esso come il Triangolo di ARC (pronunciato “Triangolo di A-R-
>C”). Il primo angolo del triangolo si chiama affinità. La parola affinità viene
>qui usata con il significato di “amore, simpatia o qualsiasi altro atteggiamento emotivo”.
>Il secondo angolo è chiamato realtà. La realtà potrebbe essere definita come
>“ciò che appare di essere”. É, alla fine, un accordo. Siamo d’accordo l’un con
>l’altro su ciò che è reale e ciò che non è reale.
>Il terzo punto è la comunicazione. Nei rapporti interpersonali, la
>comunicazione è più importante dell’affinità e della realtà.
>Questi tre angoli del triangolo sono in relazione tra loro, di modo che non si
>può alzare o abbassare un angolo senza influenzare anche gli altri. Senza un
>alto grado di simpatia e senza una base di accordo, non vi è alcuna
>comunicazione. Senza comunicazione e senza una base di risposta emozionale, non
>ci può essere alcuna realtà. Senza una base di accordo e senza comunicazione,
>non ci puo' essere affinità.

Considerati insieme, affinità, realtà e comunicazione sono i componenti della
comprensione.
Questo può essere, senza alcun dubbio, fondamentale per una relazione come in
un matrimonio. Se una coppia sposata mantiene un alto livello di comunicazione
e di affinità tra loro, migliorano l’esistenza del loro matrimonio (cioè, la
sua realtà). Se smettono di comunicare e non condividono più accordi comuni, il
sentimento reciproco diminuirà e, in definitiva, non vi sarà più alcun
matrimonio.
“La comunicazione è il solvente universale” L. Ron Hubbard.
>

Per info:
> Aiudi Renata 335 7864031

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl