[COMUNICATO STAMPA] 10 dicembre fiaccolate in tutta Italia

05/dic/2005 18.06.03 AgireOra Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
[COMUNICATO STAMPA]
10 DICEMBRE 2005 - GIORNATA INTERNAZIONALE PER I DIRITTI ANIMALI
MANIFESTAZIONI, PRESIDI E FIACCOLATE IN TUTTA ITALIA E IN TUTTO IL MONDO

Il 10 dicembre in tutto il mondo si celebra la Giornata Internazionale per i Diritti degli Animali: gli attivisti organizzano manifestazioni, tavoli informativi, presidi, e, in particolare, fiaccolate davanti ai luoghi di sfruttamento e morte degli animali.

La giornata internazionale e' coordinata dall'associazione inglese Uncaged Campaigns, ma partecipano nazioni di tutto il mondo. L'anno scorso, oltre a Regno Unito, Scozia e Irlanda, hanno partecipato Olanda, Francia, Israele, Messico, Russia, Argentina, Spagna, Portogallo, Nuova Zelanda, Australia, USA, oltre che l'Italia.

"Quest'anno si terranno in varie citta' d'Italia delle fiaccolate con volantinaggio davanti alle macellerie" dichiarano gli attivisti "per ricordare alle persone, a spasso per lo shopping natalizio, che non esistono bistecche, prosciutti e spezzatini, ma esistono esseri senzienti e sensibili che vengono allevati in condizioni orrende e uccisi in modo impietoso, solo per il piacere della gola, non certo per necessita'".

Durante il presidio verranno mostrati ai passanti cartelli di denuncia delle condizioni degli animali d'allevamento e distribuiti volantini che descrivono la situazione e invitano a cambiare abitudini, per la salvezza di milioni di animali.

Gli animali sono esseri senzienti, capaci di provare sensazioni, emozioni, sentimenti, come ben sanno tutti quelli di noi che ospitano in casa un cane o un gatto. Una mucca non è molto diversa da un cane, da questo punto di vista. Né un maiale è diverso, è un essere intelligente, affettuoso, curioso. Ma questi animali vengono invece trattati come cose.

Ormai la stragrande maggioranza degli allevamenti sono intensivi: gli animali vengono allevati in spazi ristrettissimi, senza mai la possibilità di uscire alla luce del sole. La fine, per tutti, e' il macello. Lì, gli animali vengono ammazzati senza pietà , senza alcun sentimento di compassione, senza sentire che si tratta di esseri senzienti. Sono solo "capi" da abbattere.

Sui cartelloni i passanti potranno ammirare ad esempio la foto di una mucca che accudisce teneramente il suo vitellino, e saranno invitati a riflettere dallo slogan "Cosa vedi? Cibo o animali sensibili e affettuosi? La 'carne' che mangi aveva occhi e bocca. Occhi e bocca, proprio come te". Oppure la foto un giovane maialino ingabbiato e la scritta "Uccideresti il tuo cane o il tuo gatto per mangiarlo? Io sono un animale proprio come loro".

"Per mostrare che smettere di mangiare animali si puo' e si deve" concludono gli attivisti "consegneremo a tutti gli interessati un pieghevole con tutte le ricette per un menu di Natale 'senza crudelta'': piatti appetitosi e gustosi, tutti 100% vegetali!".

AgireOra-Torino
piemonte@agireora.org - www.agireora.org
3336705842



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl