PROGETTO MYWORKER DIBATTITO E CONFRONTO SUL TEMA DELLA RICERCA DEL LAVORO E SUI SUOI PERCORSI POSSIBILI

Il servizio offerto da questo portale, che sarà progressivamente implementato con l'introduzione di altri elementi - quali le normative per la sicurezza sul lavoro, assistenza all'infortunistica, formazione e altro - si rivelerà molto utile e apprezzato sia dai lavoratori che dagli stessi datori di lavoro.

Persone Franco Pittau, Lana Kaplanovic, Filippo Maria Capitanio, Giovanni Centrella, Natale Forlani, Caritas Diocesana, Enrico Feroci, SEI Ugl, Luciano Lagamba, Federico Lombardi
Luoghi Roma
Organizzazioni Radio Vaticana, Ministero del Lavoro
Argomenti lavoro

22/set/2011 22.39.38 myworker Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ROMA Immigrazione. Alla ricerca del lavoro che c’è: soluzioni e percorsi lavorativi. Questo è il titolo del convegno curato e promosso dal SEI UGL e in collaborazione con www.myworker.it, un sito curato da un’organizzazione composta da giovani laureati stranieri ed italiani, desiderosi di impegnarsi in un’attività di utilità sociale: mettere in contatto delle persone che hanno davanti le due facce della stessa medaglia: l’offerta e la ricerca di un lavoro.

Su questo tema si snoderà il dibattito e il confronto presso Radio Vaticana – Piazza Pia 3 – dalle ore 16.00 alle ore 18.00. Il convegno prevede l’intervento di Padre Federico Lombardi (Direttore Radio Vaticana); Luciano Lagamba (Presidente SEI Ugl); Mons. Enrico Feroci (Direttore Caritas Diocesana di Roma); Natale Forlani (D. G. Immigrazione Ministero del Lavoro e Politiche Sociali); Giovanni Centrella (Segretario Generale UGL); Intervengono: Filippo Maria Capitanio e Lana Kaplanovic (Responsabili progetto MyWorker); Franco Pittau (Coord. Dossier Statistico Caritas/Migrantes). 

Durante il Convegno sarà presentato il video del Progetto MYWorker. Il servizio offerto da questo portale, che sarà progressivamente implementato con l’introduzione di altri elementi - quali le normative per la sicurezza sul lavoro, assistenza all’infortunistica, formazione e altro - si rivelerà molto utile e apprezzato sia dai lavoratori che dagli stessi datori di lavoro.

Sul portale si incontrano chi cerca un lavoro con chi un lavoro lo offre. Non si tratta propriamente di intermediazione, che è regolata dalla legge in maniera particolarmente rigida; bensì dall’apertura di uno spazio virtuale, dove possono incontrarsi in maniera proficua e gratuita datori di lavoro e persone in cerca di una nuova o migliore occupazione.

A differenza di altri portali simili, almeno negli obiettivi, www.myworker.it ha il pregio di poter personalizzare la ricerca. Da subito il potenziale datore di lavoro ha un quadro chiaro di quelli che sono i candidati al posto di lavoro che offre; ne conosce il curriculum, ma anche la professionalità e l’affidabilità attraverso il giudizio dei precedenti datori di lavoro e lo screening operato dai curatori del sito mediante sistemi informatici appositamente progettati. La fiducia, fondamentale soprattutto quando si tratta di lavoro svolti in ambito familiare, nasce e si conquista proprio partendo dalle pagine di myworker.it.

Il SEI UGL, consapevole dell’importanza di ciò, e delle problematiche che scaturiscono dagli aspetti burocratici e normativi, che troppo spesso fungono da deterrente all’incontro tra domanda e offerta di lavoro in questo campo, ha condiviso gli obiettivi programmatici del gruppo di lavoro che ha curato il portale, contribuendo alla definizione di alcune delle categorie nelle quali è più intensa la presenza di lavoratori stranieri come badanti, domestiche, baby-sitter, camerieri, cuochi.

 

WWW.MYWORKER.IT

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl