La Regione Campania presenta : L' AGENDA DELLA PACE 2006

Napoli la presentazione dell'Agenda della Pace.

Allegati

20/dic/2005 18.40.59 infopace Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La Regione Campania presenta : L' AGENDA  DELLA  PACE  2006
 
sul tema della campagna internazionale degli obiettivi del millennio
 
 
 
Il 20 dicembre 2005 si è svolta a Napoli la presentazione dell'Agenda della Pace.
Sul tema della campagna internazionale degli obiettivi del millennio.
L'importante manifestazione svoltasi presso Castel dell'Ovo ,Borgo Marinari
Lungomare di Caraccioco promossa dall'Assessorato alla pubblica istruzione,
settore istruzione, servizio educazione permanente alla pace ,alla legalità e ai
diritti della regione Campania e fondo sociale europeo,ha visto la presenza di
una rappresentanza di 14 scuole tra Napoli e Caserta.Da Caserta è stato presente
il Liceo Classico Pietro Giannone del dirigente scolastico Giorgio Iazeolla ,
rappresentato da una cinquantina di alunni rappresentanti di tutte le classi e dalle
docenti: Ida Alborino e Letizia Vittoria .Inoltre il dirigente del Settore tecnico
amministrativo provinciale della Regione Campania n°9 Elpidio Di Caprio,
Angela Fusco e Rosanna Luisi di Caserta .
Coordinata dal dott. Geppino Fiorenza,la manifestazione è stata introdotta dalla
canzone sul tema della campagna degli obiettivi del millennio, della cantautrice per
la pace Agnese Ginocchio di Caserta. Sono seguiti i saluti di :Corrado Gabriele
(Assessore all'istruzione,formazione e lavoro regione Campania),Alberto Bottino
(Direttore generale ufficio scolastico regionale della Campania),Adriana Buffardi
(Presidente Comitato permanente per la Pace e i Diritti umani Regione Campania),
poi  la consegna delle Agende ,con testimonianze di rappresentanti della
società civile,del mondo della Cultura,dello Spettacolo e dello Sport.Testimonial
della manifestazione la giornalista inviata della Rai Giovanna Botteri che è
anche la Testimonial dei paesi dell' ONU(189).La Botteri ha dichiarato quanto segue:
"Gli otto obiettivi del millennio appaiono come un'utopia ,ma non lo sarebbero, se
una piccolissima parte del PIL fosse destinata dai governi a risolvere i problemi
dei paesi poveri.La manifestazione dell'Agenda della Pace,vuole richiamare  appunto
l'attenzione dell'opinione pubblica e del mondo della scuola su aspetti allarmanti della
realtà contemporanea,quali la guerra,la fame nel mondo,la violazione dei diritti umani.
Problemi che in apparenza non sembrano riguardarci,ma in realtà ci riguardano da vicino,
in quanto siamo noi paesi ricchi a causarli o ad aggravarli con le nostre logiche consumi-
stiche e del profitto a tutti i costi (investimenti in traffico di armi,racket della prostituzione,
della droga, ecomafie..).Esempio forte di tutto ciò - ha sottolineato la Botteri- è la morte
di milioni di bambini affetti da aids e malaria (ne muoiono circa 200 al giorno).
C'è la responsabilità anche del mondo mediatico:si preferisce sollevare il problema dell'
aviariaper il quale non esistono notizie scientifiche fondate,piuttosto che intervenire nei
territori di guerra e nei paesi poveri con interventi mirati, nulla togliendo alla validità e al
significatoetico e civile di tutte le ONG che si adoperano per la Pace e per la difesa dei
diritti umani anche a prezzo  del sacrificio  di  tantissimi volontari".
 
 
(Comunicato stampa)
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl