E' nata la Rete per il Nuovo Municipio di Pozzuoli

E' nata la Rete per il Nuovo Municipio di Pozzuoli

02/gen/2006 06.23.32 Antonio Damiano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



E' nata la Rete per il Nuovo Municipio di Pozzuoli

CHI SIAMO
Siamo associazioni, gruppi, cittadini di Pozzuoli da anni impegnati in vari
campi che intendono esercitare la partecipazione democratica in forme
dirette. Proveniamo da esperienze politiche e sociali diverse, ma quello che
vogliamo proporre non ha continuità con quello che in passato è stato
proposto nella nostra città.

PERCHE'
La crisi democratica di Pozzuoli dimostra che il sistema dei Partiti non
riesce a rappresentare e promuovere gli interessi, le aspirazioni e i
bisogni dei cittadini. La delega quinquennale è male utilizzata. La RNM non
è un'iniziativa solo di Pozzuoli: è un'esperienza consolidata in tutto il
Paese e soprattutto in alcuni comuni del Meridione, come in Puglia e in
Calabria. La "ragion d'essere" della Rete per il Nuovo Municipio di
Pozzuoli è nelle missioni del suo tessuto associativo: cultura, competenze,
economia inclusiva e sostenibile, pari opportunità, giovani e lavoro, nuovi
lavori e suoi diritti, vivibilità, inclusione sociale, accoglienza per gli
immigrati, valorizzazione delle risorse endogene materiali e immateriali,
testimonianze civili di risorse e opportunità che a Pozzuoli non trovano
ascolto né accompagnamento nel sistema pubblico locale.

COSA VOGLIAMO FARE
Non intendiamo creare un nuovo partito, né sostituirci a quelli esistenti
chiediamo che i Partiti facciano politica di qualità, in tal modo potremmo
dedicarci più utilmente alle nostre missioni associative. Vogliamo
"ascoltare" i cittadini perché vogliamo dare a tutti la possibilità di
disegnare il futuro della città in cui vivono. Gli strumenti di
partecipazione possono essere centri sociali, casa delle associazioni,
osservatori, forum, assemblee, comitato di quartiere, e anche la
valorizzazione dei Consigli circoscrizionali. L'obiettivo è la
trasformazione degli enti locali da enti di amministrazione burocratica in
laboratori di autogoverno, allora le assemblee rappresentative di base
possono diventare i luoghi in cui le associazioni, i movimenti, i
commercianti, i cittadini, i migranti, gli anziani, i ragazzi, gli studenti
e tutti i soggetti sottorappresentati si riuniscono, sollevano proposte,
esprimono pareri e propongono soluzioni e fanno, quando necessario, anche
opposizione alla scelte che non corrispondono con gli interessi della
comunità.
La messa in moto di questo processo potrà favorire la comunicazione e
l'interazione tra le forze vive della città di Pozzuoli, con la conseguente
responsabilizzazione degli eletti nelle istituzioni rappresentative, e la
rivitalizzazione delle forme tradizionali di partecipazione politica, in
primo luogo dei partiti presenti sul territorio.

COME SIAMO ORGANIZZATI E COME OPEREREMO
La RNM vuole predisporre un programma partecipato per il "Nuovo Municipio di
Pozzuoli", realizzato attraverso questionari-interviste che arrivino nelle
case, nelle piazze, nei mercatini, e a tutti i cittadini puteolani.
A Pozzuoli la RNM è organizzata con:
o un Gruppo di Coordinamento costituito dalle associazioni promotrici, che
ha il compito di dirigere e promuovere le attività;
o un Gruppo Operativo incaricato di svolgere una ricerca partecipata per
elaborare una proposta di "Programma per Pozzuoli".
Per lo svolgimento della ricerca partecipata la RNM Pozzuoli ha chiesto la
collaborazione gratuita di Osvaldo Cammarota, operatore di sviluppo
territoriale e amministratore delegato della Coop. Città del fare.
La ricerca partecipata sarà svolta da 30 giovani, militanti delle
Associazioni Promotrici; si svolgerà con le modalità dell'intervista
semistrutturata ad una campionatura non inferiore a 300 cittadini
rappresentativi della società puteolana.

GLI OBIETTIVI E I TEMPI
L'alta ambizione del nostro lavoro è di ricostruire rapporti di fiducia e di
cooperazione tra istituzioni e società nella Città di Pozzuoli. Entro
febbraio svolgeremo la ricerca partecipata, elaboreremo e presenteremo
pubblicamente il "Programma per Pozzuoli". Vogliamo operare per
l'innovazione democratica del sistema pubblico. Vogliamo verificare se
questo è possibile, anche a Pozzuoli. L'azione della RNM di Pozzuoli non ha
scadenze: lavorerà prima e dopo le elezioni amministrative, considerate un
elemento contingente, ma non in funzione di esse; così come è dimostrato
dall'impegno costante che in questi anni hanno caratterizzato le persone e
delle associazioni che compongono la Rete.
L'obiettivo a breve termine è quello di contribuire fattivamente alla
definizione di un "Programma per Pozzuoli" che scaturisca il più possibile
dai bisogni, dalle idealità e dalle aspettative dei cittadini di Pozzuoli
fino a consentire un'adesione convinta del Comune di Pozzuoli tra i Nuovi
Municipi.
L'obiettivo a medio termine è l'elaborazione e l'attuazione concreta di
pratiche di democrazia diretta. L'obiettivo sarà perseguito anche in
presenza di una amministrazione pubblica sorda e non favorevole a tali
sperimentazioni.
L'obiettivo a lungo termine è la dimostrazione che il cambiamento sociale,
politico,economico è possibile.

La RNM per Pozzuoli è stata promossa da: associazione Cost (Coordinamento
Operatori Sviluppo Territoriale), associazione Lux in Fabula, Unione degli
Universitari, Gruppo Infomigranti c/o Cgil di Pozzuoli, associazione
Progetto Continenti, Comitato "Periferie al centro", associazione
"Quicampiflegrei", associazione "AltroModo - Gruppo di Acquisto Solidale
"Terra di Fuoco", associazione "L'Iniziativa", NIDiL-Cgil Area Flegrea,
circolo Arci "Sibilla Flegrea", Legambiente "Campi Flegrei", Progetto Amoaf
(Archivio del Movimento operaio Area Flegrea", associazione "Orpheus"

La Rete per il Nuovo Municipio di Pozzuoli è aperta ad altre
Associazioni/Organizzazioni/Cittadini che condividano i documenti

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl