“La verità sulla droga” > Macerata

Il tema "droga" purtroppo continua ad essere al centro dell'attenzione della nostra società, per questo i volontari "Amici di L. Ron Hubbard" del dipartimento della Chiesa di Scientology dell'Adriatico continuano ad estendere la campagna di informazione verso i giovani studenti delle scuole superiori di Macerata.

Persone Renata Aiudi, Ron Hubbard
Luoghi Mar Adriatico, Macerata
Argomenti chimica, scuola, editoria, diritto

15/nov/2011 20.50.03 "Amici di L. Ron Hubbard" Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Il tema  “droga” purtroppo continua ad essere al centro dell’attenzione della nostra società, per questo i  volontari  “Amici di L. Ron Hubbard”  del dipartimento della Chiesa di Scientology dell’Adriatico continuano ad estendere la campagna di informazione verso i giovani studenti delle scuole superiori di Macerata.

Sabato 12 novembre all’uscita dell’Istituto D’arte e Ragioneria  a Macerata,
780  ragazzi hanno ricevuto  l’opuscolo gratuito “la verità sulla droga”, primo
opuscolo di una serie di 13 che forma il Kit di prevenzione, differenziando i
diversi tipi di droghe più comuni.

Questo materiale informativo già utilizzato all’interno di progetti di molte
scuole Italiane ed approfondito attraverso conferenze informative di prevenzione tenute dai volontari, mette i giovani ragazzi in guardia  rispetto a queste sostanze stupefacenti, facendoli riflettere e fornendo loro una preparazione semplice, comprensibile e scientifica.

Che cosa sono in realtà le droghe?
Perché un ragazzo decide di sperimentare le droghe?Il materiale ne spiega le motivazioni e non solo perché le testimonianze  terrificanti  danno completa realtà degli effetti distruttivi.

Come influiscono le droghe sulla mente?

Anche riguardo a questo si possono trovare esaurienti spiegazioni all’interno
dell’opuscolo documentate da testimonianze e test scientifici.

Che cos’è la dipendenza?

Le risposte a queste domande sembrano ovvie e conosciute, mentre anche i più
> giovani sperimentano senza sapere effettivamente a che cosa stanno andando
incontro, infatti ne danno conferma le testimonianze scritte rilasciate dagli
studenti stessi a fine conferenza.

Una persona triste può usare droghe per dare a se stessa una finta sensazione
di felicità, ma non funziona, infatti quando l’effetto svanisce la persona cadrà ancora più in basso.Alla fine le droghe distruggeranno completamente la sua creatività.

Tutti hanno il dovere e il diritto di informarsi sul tema delle droghe, per
avere la possibilità di scegliere tra morire con la droga o vivere senza di
essa e godersi la vita con gioia e piacere; il sito disponibile è: www.
noalladroga.it

Per info:
> Aiudi Renata 335 7864031
> 15 novembre 2011

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl