UN ELETTRODO CONTRO LA DEPRESSIONE, di Anna Lisa Bonfranceschi

30/gen/2012 19.24.18 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 Un elettrodo impiantato nel cervello, capace di stimolare i  circuiti neuronali e limitare i sintomi della depressione. Fino  a due anni dopo l’inizio della terapia. Sono questi i risultati raggiunti da Helen  Mayberg della Emory University in Atlanta (Georgia) e del suo team di  ricerca, pubblicati su Archives of General Psychiatry. I primi a mostrare come la  stimolazione elettrica del cervello riesca, a lungo termine, là  dove le terapie tradizionali - farmacologiche e cognitive - contro la  depressione profonda spesso falliscono. Anche se non si tratta  ancora di una cura, precisano gli scienziati.  
 
 Continua 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl