c.s. Campagna per il disarmo e contro le spese militari

31/gen/2012 15.22.36 Movimento Nonviolento Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
comunicato stampa (allegato), con preghiera di pubblicazione. Grazie.

Il Movimento Nonviolento, in occasione dei suoi 50 anni, rilancia la
campagna nazionale per il disarmo e contro le spese militari: una serie
di iniziative nazionali per tutto il 2012.

Mao Valpiana
presidente
348 2863190



Cinquant'anni e non sentirli:
il Movimento Nonviolento rilancia

“Un comune programma futuro”, questo il miglior regalo ricevuto dal
Movimento Nonviolento al termine della Festa per i suoi 50 anni.
Proseguendo il cammino iniziato alla Marcia Perugia-Assisi, i tre giorni
di Festa del Movimento Nonviolento hanno rappresentato un decisivo passo
in avanti per la campagna di “disarmo e riduzione delle spese militari”
che si svilupperà per tutto l'anno 2012.

Questo il calendario nonviolento 2012 per il disarmo:

25 febbraio, giornata delle “100 piazze d'Italia contro i caccia F-35”:
raccoglieremo le firme nelle piazze delle nostre città, paesi, quartieri

1 marzo, manifestazione a Roma per la consegna delle firme al Governo,
con la Rete Italiana Disarmo

2 giugno, festa della Repubblica: celebriamo l'Italia che “ripudia la
guerra”, chiediamo che le parate militari siano abolite e sfilino solo i
cittadini disarmati.

6 agosto, Hiroshima day: iniziative locali, anche nei luoghi di
villeggiatura, per il disarmo nucleare.

2 ottobre, giornata internazionale della nonviolenza: celebriamo il
compleanno di Gandhi (cioè la nascita delle nonviolenza politica), con
iniziative diffuse su tutto il territorio sul tema del disarmo.

24-30 ottobre, settimana Onu per il disarmo: organizziamo iniziative di
“educazione alla pace” nelle scuole (dalle elementari ai licei) con gli
insegnanti e gli studenti.

4 novembre, anniversario della fine della prima guerra mondiale:
commemoriamo tutti i morti di tutte le guerre, con celebrazioni
nonviolente davanti alle lapidi e ai monumenti ai caduti: “ogni vittima
ha il volto di Abele”. L'unico vero rispetto per i caduti è quello di
evitare le prossime guerre, con il disarmo.

15 dicembre, quarantesimo anniversario delle legge per l'obiezione di
coscienza (1972-2012): organizziamo un convegno nazionale che coinvolga
tutti gli obiettori di ieri e le ragazze e i ragazzi del servizio civile
di oggi: “obiezione alla guerra”. L'obiezione di coscienza non è morta
con la sospensione della leva obbligatoria, ma resta il fondamento di
una politica nonviolenta basata sul principio di non-collaborazione e
disobbedienza civile.

--
--
_____________________
Movimento Nonviolento
via Spagna, 8
37123 Verona

tel. 045 8009803
Fax 045 8009212

sito: www.nonviolenti.org


War is over (John Lennon)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl