A New York il bio è sul tetto

18/mar/2012 10.26.47 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I prodotti biologici, in inglese più propriamente chiamati organic, hanno un seguito sempre più grande anche negli Stati Uniti. A New York il tema della sostenibilità e della salubrità del cibo è ultimamente molto sentito e non sembra si tratti di una delle tante mode passeggere che a volte travolgono la città come un veloce temporale estivo.

Gli abitanti della Grande Mela, sensibili al bio ed al chilometro zero, acquistano ortofrutta prodotta a Brooklyn e nel Queens, non in grandi distese di orti verdi, che qui non ci sono, ma in coltivazioni che trovano posto sui tetti di fabbriche dismesse. Una delle prime imprese di questo tipo è la Gotham Greens di Brooklyn che dal 2008 coltiva ortaggi ed erbe aromatiche per i ristoranti ed i negozi locali; la coltivazione, naturalmente senza l’utilizzo di pesticidi, avviene in serre sterili impiegando solo energia pulita. Le serre sono state attentamente progettate per avere i livelli ottimali di luce, temperatura, umidità, anidride carbonica; sistemi di controllo computerizzato gestiscono la climatizzazione, l’irrigazione e la nutrizione dei vegetali. Lo slogan aziendale è: raccogliamo i nostri prodotti prima di colazione in modo che siano sul vostro piatto per pranzo.

L’interesse newyorkese per il cibo sano e sostenibile si sta traducendo in cifre di tutto rispetto: 4,5 milioni di dollari investiti per portare nelle mense scolastiche i prodotti delle fattorie locali e altri 2 milioni per ristrutturare vecchi magazzini di East Harlem per farne aziende agricole.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl