ESECUZIONI, POCHI PAESI MA MOLTE VITTIME

La mano del boia ha agito in pochi paesi nel corso del 2011.

Luoghi Cina, Iran
Organizzazioni Amnesty International
Argomenti diritto penale

29/mar/2012 00.36.18 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La mano del boia ha agito in pochi paesi nel corso del 2011. A prima vista questo dato, contenuto nel rapporto annuale di Amnesty International sulla pena di morte, reso noto ieri, potrebbe sembrare un passo in avanti. Tuttavia, sebbene gli Stati che usano ancora la pena capitale siano diminuiti di oltre un terzo rispetto a dieci anni fa, laddove si svolgono le esecuzioni il numero di condanne è allarmante. Inoltre nel report, spiega Amnesty, non sono incluse le migliaia di esecuzioni che si ritiene abbiano avuto luogo in Cina, dove non è possibile avere accesso a dati certi, e di quelle in Iran, dove la dimensione del problema potrebbe essere più alta di quella resa nota ufficialmente.

 

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl