L. RON HUBBARD - PROFILO BIOGRAFICO Umanitario

09/apr/2012 22.03.44 Chiesa di Scientology di Padova Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Oggi viviamo in una società lacerata da gravi piaghe che i miracoli tecnologici di questo secolo nel campo della medicina, dei trasporti, dell’energia nucleare e della telematica non sono in grado di sanare. Gran parte di questo pianeta è diventato un deserto spirituale sotto il triplice attacco della droga, della criminalità e del declino dei valori morali. La marijuana, ad esempio, è divenuta secondo alcune stime il raccolto economicamente più redditizio d’America mentre a livello mondiale la rendita annua del traffico di narcotici si aggira sui 500 miliardi di dollari. A questi sono da aggiungere 712 miliardi di dollari spesi per farmaci e psicofarmaci, al punto che adesso ci troviamo di fronte a una vera e propria crisi planetaria dove gli abitanti della Terra spendono più per droga e farmaci che per cibo, vestiario e alloggio messi assieme.
Tuttavia, l’aspetto economico del traffico illegale è solo una delle ripercussioni sociali della droga. C’è anche il legame con il crimine. Secondo studi fatti dal Ministero della Giustizia degli Stati Uniti, i test rivelano che metà di tutte le persone arrestate per crimini violenti ha preso droga illegale, il che si traduce a sua volta in 1,4 milioni di atti di violenza all’anno, il cui costo in termini di sofferenza umana è incalcolabile.
Si può sostenere che le radici dell’abuso di droga e della criminalità siano riconducibili alla cosiddetta “crisi morale del ventesimo secolo”. Anche qui, i fatti sono inquietanti: oltre il 40% di tutti i matrimoni si conclude con un divorzio, un altro 40% di tutti i giovani americani ammetteno prontamente di mentire a scopo di lucro e ancora un altro 64% ammette di barare agli esami. Il quadro si fa ancora più alla luce di iniquità con l’uso del ciberspazio. Vale a dire: il 25% delle ricerche fatte sul Web è di natura pornografica e il 60% di tutto il software è riprodotto senza autorizzazione. Dal momento che il numero di furti con effrazione, di appropriazioni indebite e di ogni altra forma di reati contro il patrimonio ha infine raggiunto proporzioni epidemiche, non c’è da sorprendersi che circa il 76% degli americani sia arrivato a definire la nostra era come “l’epoca del declino morale e spirituale”.
Già nel 1950, rendendosi conto dell’inesorabile piega che questa società aveva preso, L. Ron Hubbard cominciò a ricercare un mezzo con il quale, come lui stesso scrisse, “l’Uomo potesse ritrovare un po’ di quella felicità, sincerità, amore e gentilezza con cui fu creato”.


Malgrado sia noto soprattutto per Dianetics e Scientology, sono gli oltre 28 milioni di studenti che ora leggono a meraviglia grazie alle scoperte di L. Ron Hubbard nel campo dell’istruzione; i milioni di uomini e donne liberati dalla schiavitù della droga grazie alle conquiste di L. Ron Hubbard nell’ambito della riabilitazione dalla tossicodipendenza; gli oltre 100 milioni di persone che hanno tratto beneficio dal suo codice morale non religioso; e sono i molti milioni di persone che considerano la sua opera il fondamento spirituale della loro vita.


Per informazioni visita il sito www.lronhubbard.it o richiedi la nuova Serie dei volumi dell' Enciclopedia Biografica di L. Ron Hubbard presso la Chiesa di Scientology

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl