Roberto Ghidoni - Testimonial per l’Ass. “DICO NO ALLA DORGA – PUGLIA”

Roberto Ghidoni - Testimonial per l'Ass. "DICO NO ALLA DORGA - PUGLIA" .

Persone Mary Tuosto, Ron Hubbard, Roberto Ghidoni
Luoghi Alaska, Puglia, Milano, Tibet, Barletta
Organizzazioni Scientology
Argomenti sport, anatomia, religione, meteorologia

20/apr/2012 21.06.52 Missione della Chiesa di Scientology di Barletta Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Martedì 17 aprile, nella sala conferenze della Missione della Chiesa di Scientology a Barletta messa a disposizione del gruppo di volontari dell’Ass. “Dico no alla droga – Puglia”, è stata sancita ufficialmente l’amicizia e la stima reciproca dei volontari con il Grande Campione mondiale (2 volte vincitore dell’attraversata in solitudine dell’Alaska 1.800 km.) Roberto Ghidoni.

L’incontro, tenutosi nel pomeriggio e prolungato fino a sera, ha lasciato senza fiato i partecipanti (molti sportivi e maratoneti) all’ascolto delle avventure di questo Grande Campione e all’ espressa consapevolezza di come questa esperienza lo abbia migliorato soprattutto spiritualmente.

Tono pacato, serenità di essere, hanno riempito l’aria di un’atmosfera quasi magica in quelle ore e ascoltarlo è stato un profondo piacere.

Ha spiegato cosa ha significato per lui, ritornare alla normalità e il bisogno impellente che ha sentito di donare aiuto…lui un uomo semplice, contadino, amante dei boschi e della solitudine, schivo da manifestazioni mediatiche e lontano dalle luci di qualsiasi riflettore.

E’ nato un nuovo uomo che sperimentando il dolore, la fame e la solitudine di quelle giornate a meno 50 gradi sottozero, ma anche quelle notti davanti all’aurora boreale e a “contatto” con le stelle, ha ammesso che uno dei suoi ricordi più cari “… è stato quando in lontananza sulla sponda di un fiume ho visto un uomo conosciuto in quel posto un anno prima che aspettava da ben 18 ore il mio passaggio solo per abbracciarmi e salutarmi…”. Così ha raccontato Roberto Ghidoni parlando di un indiano conosciuto in un viaggio precedente.

Ci si aspettava di sentir parlare di lupi, di stenti, di piedi giacciati e di sonni mancati…ma lui ha raccontato dell’incontro con un altro uomo!

E questo, per chi sa ascoltare, la dice lunga su cosa significa amare e rispettare il genere umano…e il contatto con lo sforzo e gli stenti gli fanno dire che lui è sopravvissuto perché - racconta espressamente in questi termini Roberto Ghidoni –

“…ad un certo punto ho azzerato la mente, mi sono esteriorizzato e ho guidato il mio corpo attraverso una bufera talmente violenta che non riuscivo a vedere il palmo della mano a 20 cm. dal mio naso…”.

Così lui comprende cosa significa essere prigioniero e soprattutto cosa significa non essere prigioniero di se stessi. Di qui il bisogno di aiutare gli altri…si dedica attraverso dei laboratori, agli ergastolani del Carcere Opera di Milano, si occupa della costruzione di “scuole” per i bambini del Tibet e ora anche portatore del messaggio di prevenzione alle droghe attraverso i materiali “LA VERITA’ SULLE DROGHE” come Testimonial dell’Associazione pugliese.

Sono una scientologa e come tale non riesco a non pensare alla grandiosità di Roberto che attraverso un percorso sportivo, così lontano dalla ricerca del sé, abbia conquistato prima di ogni titolo mondiale, la meta più importante per un Uomo: sé stesso!

Ascoltandolo e osservandolo credo di aver meglio compreso alcune parole del Fondatore della religione di Scientology - L. Ron Hubbard - che ha usato come motore propulsore per tutta la sua vita, l’amore per il genere umano”.

Non importa attraverso quale percorso si arriva a tale pensiero…l’importante è arrivarci e solo così si può comprendere quanto vale la pena lottare per la libertà spirituale di se stessi e, nella stessa misura, per gli altri! Grazie a Roberto per un’altra grande lezione di vita nella Comunità di Barletta.

Mary Tuosto

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl