ECCO COME I LAUREATI AVREBBERO SPESO I SOLDI DEI RIMBORSI ELETTORALI

ECCO COME I LAUREATI AVREBBERO SPESO I SOLDI DEI RIMBORSI ELETTORALI.

27/apr/2012 21.08.40 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Start up, imprenditoria giovanile, ricerca ma anche città più vivibili. Ecco come i laureati italiani avrebbero speso i soldi che i partiti si sono intascati attraverso i rimborsi elettorali. Abbiamo chiesto in un sondaggio ai laureati cosa avrebbero fatto con i 2,3 miliardi di euro "scippati" al nostro Paese dai partiti. Andando, di fatto, contro un referendum popolare, e affossando ancora di più le aspettative del nostro Paese. Il dato più clamoroso è che, in fase di crescita vicina o pari allo zero, avremmo potuto creare 46 mila posti di lavoro in 18 anni! 2,3 miliardi di euro. È questa la cifra stratosferica erogata ai partiti in 18 anni, dal 1994 ad oggi, sotto forma di rimborsi elettorali, strumento di arricchimento illecito dei partiti che ha abilmente preso il posto dei finanziamenti pubblici, aboliti con referendum nel 1993. 

CONTINUA


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl