SAFILO, ANNUNCIO CHOC: «MILLE ESUBERI». Di Marco de' Francesco

13/mag/2012 19.52.05 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

PADOVA – Mille esuberi per gli stabilimenti veneti della Safilo. In una sola partita e senza la speranza di una spartizione del danno in Friuli Venezia Giulia: con 518 esuberi già dichiarati, l'impianto di Martignacco ha già dato. Comunicato dei sindacati alla mano, un licenziamento collettivo da guinness dei primati. «Oltre le peggiori previsioni – secondo l'assessore regionale alle politiche del lavoro Elena Donazzan -: non mi aspettavo numeri del genere; di certo dovremo porci una volta per tutte il problema della tutela del made in Italy e delle nostre produzioni e arrivare a una legge organica». E con tempi record: «Già dalla prossima settimana – si legge - si aprirà la procedura di mobilità». Un annuncio congiunto delle sigle (Femca Cisl; Filctem Cgil e Uilta Uil) a seguito dell'incontro di ieri pomeriggio, nella sede padovana dell'azienda, con l'amministratore delegato del gruppo Roberto Vedovotto; erano presenti anche le Rsu. Secondo i sindacati, l'azienda avrebbe giustificato la decisione alla luce di difficoltà economiche e produttive dovute alla perdita della licenza Armani (novembre 2011), con una contrazione del fatturato del 20% (il giro di affari, nel 2011, era di 1,1 miliardi di euro) e un impatto del 35% sul sistema produttivo. E in effetti l'azienda conferma.

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl