Comunicato stampa del 12/05/2003

Barbiana, luogo simbolico che va oltre la realtà italiana, che ci impegna ad

12/mag/2003 23.36.05 Luigi Sedita Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

domenica

25 maggio 2003

 

2a MARCIA DI BARBIANA

 

PACE DIRITTI EDUCAZIONE

UN MONDO ACCOGLIENTE PER TUTTI

 


Anche quest'anno, vi proponiamo di ripartire da Barbiana.

Il 19 maggio del 2002 ci siamo lasciati con un impegno: considerare l'esperienza di quella marcia solo un primo momento di incontro alto, attivo e simbolico fra tutti coloro che credono nella scuola democratica.


Per tener fede a tale impegno, per andare oltre l'evento di un giorno e di una volta, oltre la cronaca, siamo a proporvi un appuntamento annuale di tutti coloro che credono nel futuro della scuola per tutti e per ciascuno, in un mondo pacifico e solidale.

 

Ci sono ragioni di più, peraltro, quest'anno per ritrovarci a Barbiana.


Celebreremo, prima di tutto, l'80° anniversario dalla nascita di Don Lorenzo Milani (che cade 27 maggio 1923), con una serie di incontri ed iniziative. La marcia del 25 maggio sarà il momento culminante di questi eventi,  anche per dare visibilità e significato alla memoria, perché questa  non si attenui, perché diventi forza per i nostri valori del presente.

I temi della pace, della giustizia sociale, dell'obiezione civile, della globalizzazione invadono le nostre vite e i nostri paesi con nuove tragedie e nuovi rischi.

 

La guerra e i pericoli di una frantumazione mondiale, generatrice di nuovi conflitti e ingiustizie,  ci ricordano ancora una volta che l’obbedienza non è più una virtù, e che la pace non può essere vissuta come una rinuncia, ma come proposta attiva e critica, a partire dai valori educativi che pratichiamo e che consegniamo ai nostri figli.

 

Il destino della scuola,  italiana e di tutti i paesi del mondo, sta dentro a queste nuove contraddizioni. La resistenza contro la deriva liberista che vorrebbe imporre l’egoismo competitivo anche ai sistemi educativi, è parte di quell’impegno che, difendendo la libertà nell’insegnamento e nell’apprendimento, vuole cancellare il dominio dell’ignoranza, della paura e della violenza.

 

Ci sono quindi mille ragioni per tornare a Barbiana, luogo simbolico che va oltre la realtà italiana, che ci impegna ad una visione globale e incontra pace, diritti, educazione, come le nostre nuove sfide.

Continuiamo ad avere un sogno ad occhi aperti e ragionevoli:

-    una scuola di Socrate, che insegni a ragionare e ad essere sovrani, una scuola per tutti e per ciascuno,  laica e pubblica, preoccupata di garantire ad ognuno la propria realizzazione personale, a partire da chi ha di meno;

-    una società dei diritti e delle opportunità, ove sia dato ad ognuno possibilità di speranza;

-    un mondo di pace e di giustizia sociale, nel quale popoli, paesi, economie, culture, individui, sappiano parlare, dialogare e comprendersi, per il comune destino di ognuno e di tutti.

 

Il 25 maggio sarà quindi una giornata di proposta, speranza, identità, che riparte ancora una volta da Barbiana.

 

Invitiamo i cittadini e le cittadine, gli insegnanti, gli studenti, i genitori, gli amministratori locali ad essere con noi; invitiamo tutti coloro che si riconoscono nell’insegnamento  di Don Lorenzo Milani, da cui  hanno appreso i valori di radicalità educativa sui diritti civili, la giustizia sociale, la libertà di pensiero, la visione mondiale dei temi sociali, della pace, di un mondo accogliente per tutti.

 

Ripartiremo da Ponte Vicchio e saliremo alla scuola di Barbiana, ognuno con il suo passo, ma ancora una volta tutti insieme.

I primi firmatari di questo appello sono i sottoscrittori del “Protocollo d’intesa per la promozione della conoscenza e la valorizzazione della figura e dell’opera di Don Lorenzo Milani”: Alessandro Bolognesi, Sindaco di Vicchio, Giuseppe Carovani, Sindaco di Calenzano, Leonardo Domenici, Sindaco di Firenze, Michele Gesualdi, Presidente della Provincia di Firenze; Mauro Marconcini, Sindaco di Montespertoli, Claudio Martini, Presidente della Regione Toscana.

 

                                                                                                                                   Barbiana, 26 marzo 2003

 

Per informazioni e adesioni alla marcia, fin d’ora è attivo  il sito www.marciadibarbiana.it

domenica
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl