LUSI SCRIVE AI SENATORI: «NO AL MIO ARRESTO»

19/giu/2012 16.51.17 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ROMA - Alla vigilia della seduta d'Aula che dovra' decidere sulla autorizzazione a procedereagli arresti nei suoi confronti, il senatore Luigi Lusi, ex tesoriere della Margherita, invia a tutti i senatori una lettera e una memoria difensiva, chiedendo ai colleghi di opporsi alla richiesta della Procura di Roma e definendo ''una ingiustificabile misura restrittiva'' quella avanzata dai Pm. Dalla lettura del la memoria difensiva - 500 pagine rilegate gia' consegnate a suo tempo alla giunta per l'immunita' del Senato -, spiega ancora Lusi nella lettera d'accompagnamento ''potrete constatare l'insussistenza di qualsiasi fondamento giustificativo dell'esigenza cautelare nei miei confronti cosi' come potrete verificare che solo lo status di parlamentare costituisca l'unica possibile motivazione alla base di una ingiustificabile misura restrittiva adottata nella sua forma piu' gravosa''. 

 

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl