COMUNI, LA RESA DEL VENETO. Sì ALLA FUGA VERSO IL FRIULI

29/giu/2012 17.45.48 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

VENEZIA - A Sappada (Belluno) e a Cinto Caomaggiore (Venezia) ora ci credono davvero. Perché il passaggio di ieri, il  del consiglio regionale veneto al trasferimento amministrativo dei due Comuni in Friuli Venezia Giulia (rispettivamente nelle province di Udine e Pordenone), parere non vincolante (per il Parlamento) ma richiesto dall'iter, sembra spianare la strada per una soluzione in tempi accettabili. Dopo consultazioni popolari, le Regioni coinvolte hanno detto di sì. E ieri era, per i due Comuni, l'ultimo tassello del percorso indoor: è finita quasi all'unanimità per Sappada (42 sì e un no, quello dell'assessore Elena Donazzan) e all'unanimità per Cinto Caomaggiore (36 sì su 36).

 

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl