Elefanti, rinoceronti e tigri: rischio estinzione

25/lug/2012 14.22.03 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ROMA - Elefantirinoceronti e tigri rischiano l'estinzione a causa del bracconaggio e delcommercio illegale. A tracciare una mappa dei Paesi che mettono piu' a rischio la natura e' l'ultimoreport del Wwf sul traffico illegale ('Crime wildlife Scorecard: valutazione e applicazione degli impegni Cites per tigri, rinoceronti e elefanti'), in cui vengono assegnate le pagelle ai 23 Stati considerati tra i piu' importanti punti di transito o consumatori diretti di parti e prodotti di queste specie. Il bracconaggio e il traffico illegale vivono ai massimi livelli tra Africa e Asia: elefanti, rinoceronti e tigri si trovano in pericolo soprattutto in Vietnam (per i rinoceronti e' al top tra le destinazioni del corno, e per le parti di tigri), Laos eMozambicoIn Sud Africa, si legge nel rapporto presentato in occasione della riunione Cites (la Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione) a Ginevra, ''448 rinoceronti sudafricani sono stati uccisi nel solo 2011; 262 nei primi sei mesi di quest'anno''; inoltre ''in Africa il bracconaggio di elefanti non e' mai stato cosi' alto''. 

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl