L'asma bronchiale

28/lug/2012 16.04.22 Guidamedicina Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Introduzione

L’asma può essere definita come un’infiammazione cronica delle vie respiratorie .

Cause

I fattori in grado di scatenare una crisi asmatica possono essere numerosi:

·         Allergia: L’esposizione ad allergeni presenti nell’aria, come acari, pollini, muffe o altro sono in grado di provocare una reazione infiammatoria allergica nei soggetti predisposti.

·         Sostanze chimiche: La respirazione di sostanze irritanti negli asmatici è in grado di provocare un’infiammazione grave e quindi una crisi di asma;

·         Stress: Situazioni di grande stress fisico, per esempio a seguito di attività sportiva più o meno intensa, o psicologico possono causare il restringimento dei bronchi;

·         Infezioni: Diversi virus e batteri (raffreddore, influenza, polmonite, …) sono in grado di causare l’infiammazione delle vie aeree, causando crisi;

·         Freddo: L’esposizione ad ambienti particolarmente freddi può essere causa di attacchi asmatici;

·         Ridere, cantare, piangere.

 

Sintomi

Un attacco d'asma tipico si presenta con una sensazione di oppressione al torace, con tosse, respiro sibilante (specialmente nella fase di espirazione) e dispnea (difficoltà respiratoria); il viso può diventare cianotico,  e può presentarsi senso di soffocamento. Una crisi asmatica può terminare dopo pochi minuti oppure fino ad alcuni giorni.

Diagnosi

La diagnosi di asma viene effettuata sulla base della storia clinica del paziente, dell'esame obiettivo e mediante alcuni test sulla valutazione della funzionalità respiratoria, in particolare la spirometria, che valuta la presenza di una occlusione delle vie aeree e la sua eventuale reversibilità.

Trattamento

Il trattamento va effettuato innanzitutto evitando l'esposizione ai fattori che sono stati identificati quali scatenanti l'attacco asmatico. Per le forme più lievi, la terapia è composta fondamentalmente da corticosteroidi da assumersi per via inalatoria.

Prevenzione

Oltre a evitare l'esposizione ai fattori che sono stati identificati quali scatenanti l'attacco asmatico, è possibile prevenire in parte la malattia dando particolare attenzione all’alimentazione. A questo proposito, sono utili gli acidi grassi essenziali omega 3 che hanno naturali proprietà antinfiammatorie.



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 7336 (20120728) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl