di rimando alle dichiarazioni dell'on. Amato

08/lug/2003 05.00.42 Luigi Sedita Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
del 07.07.2003

RISPOSTA DELL'ON. DI PIETRO ALLE DICHIARAZIONI DELL'ON. AMATO


"Giuliano Amato nella sua intervista di oggi rilasciata al Corriere della Sera o fa finta o dimostra di non capire", dichiara il leader dell'Italia dei Valori Antonio Di Pietro.

"Egli sostiene, a ragione - continua Di Pietro - che il Presidente del Consiglio ha potuto avere successo finora in quanto ha potuto 'organizzare intorno a sé una tifoseria'.

Ma l'On. Amato come fa a non capire che ciò dipende dal fatto che Berlusconi ha monopolizzato il sistema televisivo italiano?

E come fa a non ricordare che tutto ciò è stato possibile proprio a causa sua, che per obbedire al suo padrone di allora, quel Craxi che nell'intervista dice di rimpiangere, tanto si è adoperato per autorizzare il monopolio televisivo di Berlusconi?

Soprattutto come fa l'On. Amato a non rendersi conto che la sfiducia e la credibilità pressochè nulla di Berlusconi in Europa dipendono dai suoi conflitti d'interesse e dalle questioni irrisolte con la giustizia interna?

Se proprio non se ne rende conto - ribadisce il leader dell'Italia dei Valori - l' On. Amato vada a rivedere e riascoltare i video e le parole dei parlamentari europei che l'altro giorno erano a Strasburgo all'apertura del semestre italiano di presidenza europea".

"Solo abrogando al più presto la legge sul Lodo Schifani - conclude Di Pietro - possiamo ridare credibilità al nostro Paese e l'On. Amato non faccia ancora finta di non vedere la realtà che ormai da troppo tempo cerca d'ignorare".



Ufficio Stampa Nazionale IDV

----
Email.it, the professional e-mail, gratis per te: clicca qui

Sponsor:
Comunica con il mondo in sicurezza e rapidità ordina subito la tua casella da 15, 50 o 100 MB di spazio.
Clicca qui

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl