Telefono Antiplagio news, maghi in tv solo di notte...

Telefono Antiplagio news, maghi in tv solo di notte...COMUNICATO STAMPA DI TELEFONO ANTIPLAGIO 338.8385999La VI Sezione del Consiglio di Stato ha giudicato legittimo il provvedimento dell'Autorita' per le Garanzie nelle Comunicazioni che vieta, dalle ore 7 alle ore 24, le televendite di maghi, cartomanti, astrologi, numeri del lotto e variopinta compagnia.

07/lug/2006 03.31.00 Telefono Antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA DI TELEFONO ANTIPLAGIO 338.8385999
La VI Sezione del Consiglio di Stato ha giudicato legittimo il
provvedimento dell’Autorita' per le Garanzie nelle Comunicazioni che
vieta, dalle ore 7 alle ore 24, le televendite di maghi, cartomanti,
astrologi, numeri del lotto e variopinta compagnia. Contro il
provvedimento dell’Authority, che confina i ciarlatani nella stessa
fascia oraria delle hot-lines, avevano presentato ricorso alcune tv locali.
Telefono Antiplagio sottolinea che la quasi totale sparizione dei
''maghi'' dalla tv, degna delle migliori ''magie'', arriva dopo la
latitanza del Parlamento ed un fallimentare codice di
autoregolamentazione per i ciarlatani televisivi promosso dall'ex
ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri, con la consulenza del
proprietario di una tv privata che vende spazi pubblicitari a sensitivi
e guaritori di tumori.
Un Paese civile dovrebbe dotarsi di una legge che vieta le pubblicita'
dei ''maghi'', non di interventi-tampone che non risolvono il problema e
servono solo a dirottare le vittime in un'altra fascia oraria o su
Televideo, Mediavideo ecc.
Se - come afferma l'Authority - ''le misure adottate per queste
trasmissioni, riguardo alle quali si registra un diffuso allarme
sociale, sono finalizzate a contrastare ogni forma di sfruttamento della
superstizione e della credulita' dei cittadini, a tutela in particolare
delle persone piu' vulnerabili psicologicamente'', Telefono Antiplagio
ritiene che tali misure non siano assolutamente commisurate al danno
arrecato.
Telefono Antiplagio aveva chiesto il divieto generalizzato delle
televendite in questione per i seguenti motivi:
- I pronostici sul lotto, i consulti di cartomanzia ecc., che vengono
reclamizzati nelle pagine teletext di Mediaset, nel Televideo Rai e
dalle tv locali e satellitari, mettono sul lastrico migliaia di famiglie
e non rispettano il codice di autoregolamentazione del 4/6/02.
- Ogni giorno, in tutte le fasce orarie, sedicenti ''indovini'' invadono
tv e televideo con ingannevoli e truffaldine televendite di codici 899,
con relative tariffe oscurate o talmente piccole e sfuocate da non poter
essere lette, quando invece bisogna rispettare precisi obblighi di legge.
- Di fronte agli sbarramenti telefonici degli 899, gli imbonitori
approntano i nuovi codici 892 e 0878; quest'ultimo - che puo' essere
utilizzato esclusivamente per sondaggi e televoto - viene modificato
graficamente in 087-8, creando nel telespettatore l’illusione che si
tratti di un comune prefisso interurbano.
- I sedicenti ''maghi'' abbinano ad ogni data di nascita dei
telespettatori un pronostico del lotto casuale, perche' prima o poi
qualcuno vincera'. Se non vince, significa che la data e' sfortunata.
- I centralinisti di molti call center, retribuiti a percentuale,
inventano di tutto per tenere in linea l'utente o farlo richiamare piu'
volte.
Se i programmi dei ciarlatani, come sostengono le tv private,
costituiscono fino al 60% delle loro risorse, meglio che siano oscurati
totalmente, perche' in un Paese civile, per mantenere il posto di lavoro
di alcuni, non si puo' far perdere il lavoro e la dignita' a tanti
altri. Non si tratta di impedire la liberta' di pensiero o di impresa,
ma la liberta' di presa in giro.
La protesta delle tv locali, infine, non ha ragione di esistere in quanto:
1) in Italia il mestiere di ciarlatano e' vietato per legge, che
definisce ciarlatano proprio l'indovino, il cartomante, l'interprete di
sogni ecc. (art. 121 TULPS);
2) le emittenti locali chiamano servizi quelli che sono solo raggiri; o
pensano forse che dare i numeri sia una cosa normale o una vendita
uguale alle altre?
3) se ritengono di essere danneggiate finanziariamente, potrebbero
chiedere di rimandare in onda 24 ore su 24 i ciarlatani, assumendosi
pero' la corresponsabilita' penale del loro comportamento truffaldino:
troppo comodo parlare dei danni subiti, quando quelli provocati sono
molti di piu'.
Poiche' indovini, cartomanti e sensitivi stanno continuando impunemente
ad andare in onda a tutte le ore, della notte e del giorno, Telefono
Antiplagio spera che chi di dovere faccia rispettare la delibera
dell'Authority, vigente a tutti gli effetti.

RAPPORTO ANNUALE MAGIA-ASTROLOGIA IN ITALIA 05/06
- Segnalazioni ricevute dal 1994: 12.000
- Contatti internet: 115.000, nell'ultimo anno: 65.000
- Maghi e astrologi: 6.000 reclamizzati, 16.000 non reclamizzati
- Suddivisione per aree geografiche: Nord 39%, Centro 31%, Sud e Isole 30%
- Province con il piu' alto numero di maghi e astrologi: Milano, Roma,
Napoli, Torino, Palermo, Bari, Bologna, Firenze, Venezia, Ancona, Cagliari
- Illeciti commessi: esercizio del mestiere di ciarlatano, evasione
fiscale, circonvenzione d'incapace, truffa, truffa aggravata,
estorsione, esercizio abusivo di professione medica e psicologica, abuso
della credulita' popolare, trattamento idoneo a sopprimere la coscienza
o la volonta' altrui, stato di incapacita' procurato mediante violenza,
violazione della privacy, pubblicita' ingannevole
- Solo 5 cittadini su 100 sporgono denuncia (per vergogna, paura di
ricatti, ritorsioni)
- Eta' media vittime: 44 anni
- Titolo di studio: 39% licenza elementare, 45% licenza media, 16%
diploma e/o laurea
- Cittadini che hanno rapporti con maghi e astrologi: 10 milioni (17%
della popolazione)
- Famiglie coinvolte: 3 milioni
- Ogni giorno 25.000 persone si rivolgono a maghi e astrologi
- Motivazioni: affetti 35%, richiesta protezione 30%, salute 23%,
problemi di lavoro 12%
- Distinzione per sesso: donne 56%, uomini 40%, minori 4%
- Incasso annuo di maghi, astrologi: 5 miliardi di euro
- Evasione fiscale: 95%
- Media pubblicitari usati da maghi e astrologi, in ordine decrescente:
Pagine Utili (Mondadori), Pagine Gialle (Seat), tv e radio locali,
Mediavideo (Mediaset), Astra (RCS), Televideo (Rai)

10 CONSIGLI UTILI PER TUTELARSI DA MAGHI E ASTROLOGI
1) Non parlare della vita privata e non fornire recapiti personali: ogni
notizia viene usata per minacciare e ricattare i ''clienti''.
2) Non incontrarli mai da soli e registrare ogni conversazione, anche
telefonica.
3) Fare mettere per iscritto cio' che dicono di garantire; se si
rifiutano, diffidare.
4) Il ''compenso a esito raggiunto'' e' un bluff; in realta' pretendono
molto denaro in anticipo per materiale di nessun valore.
5) Non usare contanti, perche' in caso di denuncia il pagamento non e'
dimostrabile.
6) Non avere paura di denunciarli, perche' se non hanno risolto un
problema non hanno alcun potere.
7) Non dare ascolto ai loro interventi in tv e alle loro pubblicita':
sono solo investimenti commerciali, per di piu' ingannevoli.
8) Non coinvolgere bambini e/o adolescenti.
9) Non farsi incantare da immagini e libri sacri, foto e video con vip,
attestati e diplomi altisonanti: sono fumo negli occhi.
10) Non firmare mai nulla.

Ufficio Stampa Antiplagio 338.8385999
http://www.antiplagio.org - http://www.antiplagio.it
07/07/06

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl