Saggio Antiplagio, Media & medium il business dell'occultismo in Italia

14/ago/2006 02.31.00 Telefono Antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Dopo 12 anni di attivita’, Telefono Antiplagio (338.8385999) pubblica unlibro-verita’ dal titolo ''Media & medium, il business dell’occultismoin Italia''. L'opera racconta cio' che Telefono Antiplagio ha scoperto in12 anni sui personaggi illustri e sui ''media'' che danno credito ai ciarlatanie li sponsorizzano. Si tratta di un’ampia intervista al fondatore di TelefonoAntiplagio, prof. Giovanni Panunzio, con 50 domande e risposte su: WannaMarchi, oroscopi, madonnina di Civitavecchia, nazismo esoterico, new age,satanismo, Sai Baba, medium, Codice da Vinci, responsabilita' di giornalisti,Maurizio Costanzo, politici ecc.
Tre brani - in esclusiva - tratti dal libro:
Pag. 7 - ''… E conobbi la “sindrome di Gerusalemme”. E’ la sindrome da cuisarebbe stato colpito anche lo scrittore del Codice da Vinci, Dan Brown.Nel sito internet “La Gerusalemme sconosciuta” (www.gebus.com) si legge:“Ogni anno arrivano all'ospedale psichiatrico di Kfar Shaul a Gerusalemmeun centinaio di turisti colpiti da una strana sindrome. I ricoverati, perlo più americani protestanti, sostengono di essere Maria Maddalena o GiovanniBattista o Gesù Cristo in persona, e cominciano a profetizzare per le viedella città vecchia. Il prof. Bar-el, che si occupa da anni del fenomeno,sostiene che queste persone sono colpite dalla “sindrome di Gerusalemme”che consiste in un’esperienza mistico-religiosa specifica alla città. Lacausa dell'improvvisa follia è dovuta secondo Bar-el alla delusione che provanoi turisti quando vedono i luoghi della Bibbia, che erano a loro conosciutisolo attraverso le sacre scritture, nella realtà di tutti i giorni. La delusionefa scattare nella persona una volontà di elevazione spirituale che è la causadi comportamenti inusuali e bizzarri. I sintomi cominciano ad apparire disolito durante il secondo giorno in città e spesso i pazienti si comincianoa vestire di bianco per assomigliare alle figure bibliche nelle quali siimmedesimano. Raramente la sindrome porta a comportamenti che disturbanola quiete pubblica, ma spesso è necessario un trattamento psichiatrico, anchetemporaneo. Bar-el ha trovato delle somiglianze con quella che viene chiamata"la sindrome di Stendhal" a Firenze, anche se questo fenomeno è legato all'impattocon le opere d'arte e alla bellezza della città stessa''.
Pag. 28 (a proposito delle denunce Antiplagio sul caso Wanna Marchi) - ''Ribadiscoche tutti questi documenti non sono stati tenuti in alcun conto dalle autorità,nonostante le sollecitazioni di Telefono Antiplagio. Evidentemente anchechi ha il dovere di indagare e intervenire è affetto da vanità o affascinatodalla popolarità: il dubbio che sia al servizio del proprio tornaconto edella propria carriera non è affatto peregrino. La stessa Striscia la Notizianon ha fatto una bella figura, anche se ai più è sembrato il contrario. Innanzituttoperché, per non voler essere seconda a nessuno, ha ignorato le precedentiiniziative di Telefono Antiplagio contro Wanna Marchi e non ha stigmatizzatoil ritardo delle autorità. Poi perché, mentre criticava il mago Do Naisimentoe soci, mandava in onda la telepromozione di una sostanza miracolosa, definitaingannevole dall’Antitrust, e faceva finta di non vedere i 200 ciarlatanipubblicizzati nella propria “parrocchia”: le pagine di Mediavideo. Quindiperché, dopo aver rintracciato Do Naisimento in Brasile, lo ha intervistatoun paio di volte, dandogli importanza e facendolo apparire come un furbo:iniziativa tutt’altro che esemplare. Infine perché (ma questa è solo unacuriosità), nello stesso periodo dello smascheramento di Wanna Marchi, TelefonoAntiplagio ha scoperto che il Gabibbo, il pupazzo di Striscia che svela i“tarocchi” altrui, in realtà è la copia della mascotte USA Big Red, natanel 1979. Ovvero, anche il Gabibbo è un “tarocco”! Ma nessuno lo dice''.
Pag. 146 - ''Gli editori che incassano di più dai ciarlatani sono, nell’ordine:1) Silvio Berlusconi, 600 inserzioni nelle Pagine Utili, su Mediavideo eSorrisi & Canzoni. 2) Seat, 400 inserzioni nelle Pagine Gialle. 3) Rcs(Rizzoli/Corriere della Sera), 200 inserzioni nel mensile “Astra”. 4) Rai,100 inserzioni su Televideo. E azionisti della Rai sono il Ministero dell’Economia(99,55%) e la Siae, Società Italiana Autori Editori (0,45%). In questo casodiventa Società Italiana Autori Estorsioni?
Sono moralmente responsabili di danni incalcolabili alle famiglie, ai bambini,ai cittadini e a tutta la società civile. Forse adesso il lettore capisceperché è un mercato che non viene fermato, alla faccia delle famiglie, deibambini, dei cittadini, della società civile e, guarda un po’, del serviziopubblico!''.
Il saggio, di 176 pagine, e' disponibile in formato digitale (pdf) e costa29 euro. I proventi serviranno per sostenere Telefono Antiplagio.
In appendice:
- Una favola inedita per ricordare il piccolo Tommaso Onofri e deplorare i media e i medium che lo hanno strumentalizzato.
- Tutti i versi della Bibbia su astrologia, divinazione, spiritismo.
Comprese nel prezzo:
1) Un'inchiesta-tv inedita (durata 45', formato vhs o cd-mpg, 1997) che dimostrache Wanna Marchi & c. erano stati denunciati alle autorita' almeno 6anni prima di Striscia la notizia.
2) Un'intervista esclusiva concessa a Maurizio Costanzo dal pubblicitariosardo Carlo Ibba, antesignano dei maghi in tv, che anticipava e denunciavail coinvolgimento di Wanna Marchi nelle televendite magiche (durata 6’, formatovhs o cd-mpg, 1992).
Per ulteriori informazioni www.antiplagio.it - www.antiplagio.org
Ufficio-stampa Antiplagio 338.8385999 (Tim)
info@antiplagio.org
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl